sospensione polizza auto

Annullare contrattoL’assicurazione di responsabilità civile è sempre obbligatoria ma non tutti gli automobilisti usano la propria auto tutti i mesi dell’anno. La legge italiana prevede quindi la possibilità di sospendere in via temporanea la propria polizza assicurativa di responsabilità civile, per un periodo che va dai 3 mesi a 1 anno.

Quando si sospende il contratto si devono restituire all’assicuratore il contrassegno e il certificato: il veicolo è dunque privo di garanzia e non può circolare.
Quando si richiede la riattivazione, non oltre il termine massimo previsto nel contratto, l’assicuratore consegna nuovamente i documenti assicurativi, posticipa la scadenza della polizza e provvede alla regolazione del premio, anche secondo la tariffa in vigore in quel momento.
Se non si richiede la riattivazione nel termine massimo previsto nel contratto, questo si scioglie e conseguentemente si perde il diritto alla conservazione della classe di merito. (fonte: http://www.isvap.it:1080/frame/frame.asp?idArea=rcauto).

ATTENZIONE: non è possibile sospende la polizza nell’immediatezza della scadenza contrattuale (o della rata), ma è necessario sospenderla in un periodo precedente che va da uno a tre mesi dalla data di scadenza a seconda della compagnia di assicurazione.

Durante il periodo di sospensione il veicolo non può per nessun motivo circolare su strada o anche solo essere parcheggiato in aree pubbliche. Nel caso di violazione, la multa è la stessa che si avrebbe nel caso di circolazione con veicolo non assicurato (714 euro). Infine, la polizza non può essere sospesa se il veicolo assicurato è in leasing o finanziamento.

Hai bisogno di una quotazione/preventivo? Clicca sul seguente link e compila il format!

https://consulenteassicurativo.net/2014/02/03/hai-bisogno-di-una-quotazionepreventivo/

Annunci

250 thoughts on “sospensione polizza auto

  1. Buonasera
    La mia società, una S.A.S., ha sospeso nell’ottobre 2008 la polizza RCA di un suo mezzo. Il premio è stato interamente pagato e la polizza è stata sospesa dopo 3 mesi.
    Mi sono recato oggi negli uffici dell’assicuratore, in ritardo di pochi giorni dalla scadenza del periodo di sospenzione (un anno), dove mi hanno detto che trattengono il premio e non mi danno nemmeno l’attestato di rischio.
    Senza preventive comunicazioni di quello che sarebbe successo se avessi cercato di riattivare la polizza in ritardo.
    A prescindere dalla logica inesistente di una cosa del genere le chiedo: Possono farlo?
    La ringrazio se vorrà rispondere.

    Roberto

    • Egregio Sig. Roberto,
      superando il periodo massimo di sospensione previsto dalla Sua compagnia purtroppo la polizza viene annullata e il premio pagato non è rimborsabile. E’ suo diritto però riutilizzare la classe di merito che aveva in essere risultante dall’attestato di rischio che Le era stato rilasciato nel 2008. Forse era cortesia (ma non obbligo) da parte dell’agenzia avvisarLa che l’annualità stava per terminare.

      Cordiali saluti

    • mi hanno rubato l’auto, l’assicurazione mi ha consigliato di sospendere la polizza fino ad una nuova immatricolazione e di non chiedere il rimborso per “non perdere le tasse” . E’ proprio così??

  2. Salve
    la mia auto ha subito un guasto grave ed inatteso qualche giorno prima della scadenza della rata intermedia ho provveduto a comunicare la sospensione alla compagnia assicuratrice, ora la stessa mi chiede comunque il pagamento della rata anche se ho inviato richiesta di sospensione e non ho la possibilità di poter usare la mia auto.
    E’ legale richiedere il pagamento di un premio e poi scalarlo a loro dire sulla rata successiva anche se ho effettuato la sospensione pochi giorni prima della scadenza del premio?
    Cordiali saluti

    • Salve,
      molto probabilmente la sua richiesta di sospensione era troppo in prossimità con la scadenza della rata intermedia. In questo caso deve comunque pagare il premio e poi sospendere l’assicurazione. In questo caso credo che non le verrà “scalato” il premio ma verrà allungato il termine del contratto. Ad es.: se ho una polizza che mi scade il 10/8/2010 e la sospendo per quattro mesi, la scadenza si sposterà automaticamente quattro mesi più avanti e quindi al 10/12/2010.

  3. Egregio signor Michele, in questi 4 anni ho sospeso e ripreso le mie polizze auto e moto in quanto per problemi di lavoro all’estero non venivano utilizzati i mezzi per cui le ultime rate pagate risalgono al 2005. A l rientro hoi chiesto alla mia compagnia gli attestati di rischio e la risposta e’ stata che avendole sospese cosi’ a lungo ho perso il diritto alla classe conseguita.Tengo a precisare che nel 2009 avevo chiesto informazioni se era il caso di pagare un anno a vuoto per non perdere le classi e mi hanno risposto di non preoccuparmi xche le avrei mantenute.
    sono a chiederle come devo comportarmi visto che le classi che avevo in essere erano la 1a.
    grazie cordiali sauti. IVAN

    • Buongiorno Sig. Ivan,
      purtroppo non c’è molto che può fare.. una volta scaduti i termini perde la classe di merito. Mi dispiace che l’abbiano consigliata male. Potrebbe parlare con il Suo agente di riferimento spiegandogli l’accaduto e chiedere se possono farLe uno sconto in modo da compensare la variazione dei costi.. purtroppo non è possibile fare di più.

  4. buona sera sig. michele,
    l’8/9/2009 ho stipulato una polizza per la mia moto con la clausola della sospensione dato che d’inverno non la uso.
    a dicembre ho sospeso la polizza e oggi sono andato dall’agenzia
    per riattivarla. come mi hanno dato il tagliando nuovo ho dovuto sborsare una differenza che mi hanno detto che era dovuta all’aumento scaturito quest’anno. poi quando sono arrivato a casa
    mi sono accorto invece che hanno cambiato il contratto sia nei massimali( diminuendoli) che nell’importo della polizza con un aumento totale del 40%. chiedo cosa posso fare.
    devo aspettare la conclusione del contratto e pagare anche la semestralità da giugno a dicembre o posso chiudere anticipatamente il contratto? è posssibile che col contratto in corso, anche se sospeso, la compagnia può aumentare il premio a proprio piacimento?
    grazie.
    cordiali saluti
    andrea

    • Egr. Sig. Andrea,
      non mi risulta che si possano cambiare i termini contrattuali in corso, anche a seguito di una sospensione. In genere la sospensione sposta la scadenza contrattuale ma non i termini che rimangono tali fino alla naturale scadenza. Come Lei non può non pagare la semestralità di giugno, la compagnia non può modificare il contratto stipulato a settembre. Probabilmente c’è stato un errore e Le consiglio di parlare con il Suo agente di riferimento. Al limite può interpellare l’ISVAP (http://www.isvap.it/isvap/imprese_jsp/HomePage.jsp) per avere un ulteriore consiglio sulla questione.
      Cordiali saluti

  5. Buongiorno Sig. Michele,
    le scrivo per avere dei chiarimenti sulla sospensione della polizza.
    Una mia zia ha una macchina di piccola cilindrata che ormai ha una decina d’ anni e ha deciso di sostituirla con una nuova.
    La polizza della macchina vecchia, che andrà venduta,era in scadenza il 24/03/2010 quindi è stata rinnovata. Pensavamo di sospenderla fino al momento della vendita (in data definire ), perchè la macchina nuova deve essere assicurata con un’ altra polizza.
    L’ assicuratore ci ha detto che alla chiusura della vecchia polizza non ci sarà alcun restituzione, e che i soldi verranno trattenuti per pagare la polizza anno 2011/2012 della nuova macchina.
    E’ possibile tutto ciò?
    Cordiali saluti
    Tiziana

    • Gentile Sig.ra Tiziana,
      la vecchia polizza non si poteva sospendere poichè troppo in prossimità della scadenza, quindi o si effettuava una disdetta (nelle modalità e nei tempi previsti dal contratto) o si annullava il contratto attraverso il certificato di rottamazione o vendita. Dovendo usare il mezzo oltre la data di scadenza del contratto ritengo che il rinnovo fosse l’unica cosa da fare a questo punto.
      Per quanto riguarda la polizza nuova invece è Suo diritto chiedere la restituzione del premio non goduto (escluso le tasse che non vengono rimborsate) e decidere dove e con chi fare la polizza nuova. Probabilmente il ragionamento del Suo assicuratore è quello appunto di utilizzare i soldi da ristituirLe per scalarli dalla prima rata della polizza nuova. Soluzione legittima ma si ricordi che ha tutto il diritto di avere la restituzione del premio non goduto calcolato dalla data presente nell’atto di vendita o rottamazione del mezzo su cui è attiva la polizza in questione.
      Cordiali saluti

  6. Gent.mo Sig.Michele,
    lo scorso febbraio ho avuto un’incidente con la mia macchina, non sapendo se avrei provveduto alla riparazione o alla vendita ho sospeso la polizza e lasciato l’automezzo dal carozziere che cercava di venderlo, in giugno ho acquistato una vettura di seconda mano e ho riattivato la polizza sul nuovo automezzo, con la stessa classe di merito e scadenza 30 marzo 2010, adesso ho riparato l’automezzo incidentato e ho chiesto di riavere la vecchia polizza non essendo andata a buon fine la tentata vendita e assicurare la seconda autovettura con la legge Bersani e mantenere la stessa classe di merito. Mi rispondono che fanno una nuova polizza per la vecchia autovettura ma anzichè 370 euro annuali classe di merito 2 mi costa 730 euro annuali. Come è possibile il doppio del premio?

    • Sulla nuova autovettura Le avranno applicato la Bersani se è intestata a persona nello stesso stato di famiglia. Per quanto riguarda il raddoppio dei costi le variabili sono troppe:
      – prima di tutto una polizza fatta con la legge Bersani costa sempre di più di quella da cui prende la classe di merito poichè è cmq una polizza nuova e non ha lo storico nell’attestato di rischio; cioè parte dalla classe agevolata ma risulta lo stesso non assicurata negli anni precedenti e quindi va ad aumentare il costo.
      – ultimamente la tariffa r.c. subisce variazioni anche in base alla marca e al modello del mezzo.
      – bisogna verificare se ha inserito le stesse identiche garanzie e se la persona a cui è intestata la polizza è la stessa (ad es il premio può aumentare con le persone più giovani).
      – nell’ultimo periodo le tariffe r.c. sono aumentate.
      Uno o più di questi fattori può aver causato il raddoppio del premio.

  7. Buongiorno Sig.Michele,
    innanzitutto le anticipo i complimenti per il sito e per la sua disponibilità a fornire consulenza in questo modo.
    Vengo al dunque. In luglio 2009 ho acquistato un motociclo (moto 600cc) e ho stipulato la polizza rc moto con relativa clausola di sospensione. Ho utilizzato la “Bersani ” con assegnazione alla calsse “nona”. Il pagamento è stato pattuito in due rate: la prima all’emissione della polizza (luglio 2009) di € 255,00 , la seconda rata (al 6° mese) di altri € 255,00. Ho effettuato la sospensione della polizza lo scorso nevembre, poi, alcuni giorni fa, mi sono recato presso l’agenzia per riattivare la polizza. Mi è stato chiesto un adeguamento di 37 euro per la riattivazione più, un ulteriore “adeguamento” che precede l’aumento da 255.00 euro della seconda rata a € 362.00 !!!! Totale aumento + € 144,00 (quasi il 30% in più dello stipulato).
    Può essere effettutato un’aumento così considerevole dalla comapagnia assicurativa? Non c’è un limite in questo? Come e se, è possibile, recedere da tale contratto per stipulare altri eventuali contratti (più vantaggiosi) anche ex-novo con altra compagnia? Premetto che l’assicuratore mi ha riferito che contrattualmente non posso recedere ,se non pre vendita, cessione ecc ecc della moto. altrimenti aspettare 12 mesi (senza riattivare la polizza) [..] In pratica, se voglio utilizzare la moto, non posso fare altro che PAGARE ! Questo è possibile? non ci sono alternative? Ringrazio anticipatamente per la risposta.. Nicola

    • Egr. Sig. Nicola,
      non è il primo che mi scrive di un aumento di polizza a seguito sospensione. Secondo me ci può stare il pagamento di € 37 per la riattivazione ma non capisco l’aumento di premio a seguito di un contratto che, da definizione, è vincolante per un anno per entrambe le parti. Purtroppo non può recedere dal contratto prima che siano passati 12 mesi dalla stipula (ovviamente non conteggiando i mesi di sospensione). Penso che la cosa migliore che possa fare è rivolgersi all’organo di controllo delle assicurazioni (http://www.isvap.it/isvap/imprese_jsp/HomePage.jsp) e richiedere una risposta ufficiale da mostrare eventualmente alla Sua compagnia.
      La ringrazio per i complimenti e le chiedo la cortesia di tenere me e i lettori del blog aggiornati sugli sviluppi del caso.
      I miei più cordiali saluti.

  8. Buongiorno Sig. Michele,
    a dicembre 2009 scadeva il contratto dell’assicurazione della mia auto. Essendo una macchina vecchia, avendo avuto dei guasti gravi al motore, e essendo il costo dell’assicurazione molto alto, ho deciso di dare la disdetta anche se avevo superato i limiti temporali (una settimana prima, anzichè 15 gg). L’agenzia ha accettato la richiesta, comunicandomi verbalmente che nel caso più avanti avessi voluto riutilizzare l’auto, sarei stata obbligata a riattivare l’assicurazione ancora con loro per almeno un anno. Sono passati circa tre mesi e mezzo, e vorrei riutilizzare l’auto; ho scoperto un’assicurazione telefonica che mi verrebbe a costare 415 euro, anzichè i 1380 della vecchia assicurazione. Quest’ultima non mi ha mai richiesto la restituzione di alcun documento, e ho con me l’attestato di rischio. Posso cambiare assicurazione?
    Grazie mille per l’attenzione.
    Cordiali saluti.
    Sandra

    • Buongiorno Sig.ra Sandra,
      se l’assicurazione ha accettato la disdetta nonostante non ci fossero i termini di preavvisso non ha comunque alcun obbligo di rifare presso di loro la nuova polizza (penso che non sia una semplice sospensione perchè avrebbero dovuto farLe firmare un documento al riguardo e ritirarLe i tagliandi vecchi anche se in prossimità della scadenza).
      Tutto è possibile ma la differenza di prezzo tra la polizza della compagnia e quella telefonica mi sembra estremamente eccessivo: a parte il fatto che anche la semplice rc ha garanzie inferiori (che possono giustificare un certo sconto) non mi capacito dei quasi 1000€ di differenza. Provi a verificare che ci siano le medesime garanzie e la correttezza dei dati inseriti.
      Cordiali saluti

  9. Buongiorno signor Michele,
    ho incidentato l’auto e vorrei chiudere la polizza assicurativa per poi assicurarmi nuovamente con auto che sto acquistando.
    Posso mantenere la classe di merito della precedente ?

    • Buongiorno,
      l’attestato di rischio (con relativa classe di merito) ha validità di 5 anni quindi non avrà problemi a riutilizzarlo. Le conviene sospendere la polizza che ha in essere oppure presentare l’atto di vendita/rottamazione per avere il rimborso del premio pagato e non goduto.

  10. Salve,
    abito in Inghilterra da circa 15 anni e mio padre ha acquistato una 600 circa 4 anni fa, che guido solo io quando torno in Italia tre volte all’anno. Ogni volta che riparto, mio padre sospende l’assicurazione. Vorrei rivolgermi a un’altra compagnia assicurativa, ma per questo ho bisogno dell’attestato di rischio. Siccome mio padre sospende l’assicurazione circa tre volte all’anno, gli hanno detto che non ha diritto all’attestato? E’ possibile secondo lei? Grazie

  11. Buon pomeriggio.
    Volevo PorVi un quesito.
    A seguito di un incidente, non causato da me, ho rottamato la macchina e sospeso l’assicurazione 7 mesi prima della scadenza. Preciso che il pagamento del premio era con rata unica e non semestrale.
    Ho comprato un’auto usata, immatricolata autocarro e di conseguenza, sono stato costretto ad effettuare un altro contratto assicurativo ripartendo dalla 14° classe. Ora, dopo circa 5 mesi dall’acquisto, ho trasformato la mia auto da autocarro ad autovettura. Quindi l’assicurazione autocarro è andata a morire. Ho chiesto di riattivarmi l’assicurazione sospesa dell’altra auto con cui ho avuto l’incidente, ma mi è stato vietato. Non solo. Mi è stato detto che sarei dovuto ripartire dalla 14° classe, in quanto non c’è stato acquisto di un’auto e di conseguenza non potevo usufruire della mia 4° classe di merito. OLtre al danno anche la beffa…Per annullare l’altra polizza sospesa, l’ho dovuta riattivare per un giorno con un ulteriore costo di €. 84 e per 7 mesi non usufruiti ho preso solo 233 Euro a fronte di un canone annuo di 960 Euro. Quindi in conclusione…Perdo la 4° classe ( a meno che non compri un’altra auto ), ho dovuto pagare 84 Euro per la riattivazione di un giono dell’assicurazione e devo ricominciare tutto da capo ( considerando che a scadenza contratto sarei passato in 3° classe ). Tutto ciò è giusto secondo la Legge o come al solito sono stato truffato?
    In attesa di un Vs. cortese e gradito riscontro, ringraziandoVi fi d’ora, cordialmente Vi saluto.

    • Buongiorno,
      sinceramente non penso che abbiano voluto truffarla ma sicuramente non hanno una conosenza completa della bersani… La classe di merito che aveva con la vecchia polizza auto era utilizzabile sia in caso di acquisto o voltura del mezzo ma anche nel caso il mezzo avesse cambiato categoria (come è stato nel Suo caso). La presente risposta non ha alcuna validità “ufficiale”, quindi Le suggerisco di contattare l’Isvap (http://www.isvap.it/isvap/imprese_jsp/HomePage.jsp) e ottenere da loro una risposta ufficiale da presentare eventualmente alla Sua agenzia.
      Per quanto riguarda l’esiguo rimborso della precedente polizza, tenga presente che rispetto al premio che Lei ha pagato non Le vengono rimborsate le tasse.

      Cordiali saluti

  12. buon giorno signor Michele,
    è possibile sospendere la propria polizza auto e stipulare contemporaneamente una polizza sulla medesima autovettura con una compagnia diversa? cè una legge che vieta di avere due polizze auto contemporaneamente?
    nella mia polizza cè scritto quanto segue:
    “…la sospensione ha decorrenza dalla data di restituzione dei suddetti documenti…decorsi dodici mesi dalla sospensione senza che il contraente abbia richiesto la riattivazione, il contratto si estingue ed il premio non goduto resta acquisito dalla società”.
    l’unico riferimento che ho trovato riguardo ad altre compagnie è stato:”…il contraente deve comunicare per iscritto alla società l’esistenza e la sucessiva stipulazione di eventuali altre assicurazioni per le medesime garanzie,….l’omessa comunicazione, in caso di sinistro, può comportare la perdita del diritto di indennizzo.”
    grazie per la disponibilità,
    cordiali saluti,
    Giorgia

    • Gentile Giorgia,
      un contratto è vincolante e quindi non è possibile in alcun modo stipulare più polizze auto per lo stesso veicolo. Vale ovviamente anche nel momento in cui la polizza è sospesa. Come ha efficacemente riportato in caso di mancata riattivazione secondo i termini previsti il contratto si estingue ma il contraente perde il premio versato e non goduto.
      Il riferimento che Lei ha trovato infine molto probabilmente non riguarda il settore auto. Ad esempio è possibile avere due polizze infortuni ovviamente, come dice il testo, avvisando la compagnia dell’esistenza della medesima.
      Cordiali saluti

  13. Buongiorno Sign. Michele
    Nel luglio 2009 e Novembre 2009 non ho potuto pagare a causa di problemi lavorativi, due rate di assicurazione dell’auto.
    Il contratto è scaduto nel marzo 2010; dopo essermi recata nella mia agenzia assicurativa mi è stato comunicato che non era più possibile ripristinare la poliza, perdendo così la mia classe di merito ( l’ottava).
    Inoltre mi è stato detto che rientrando sarei ripartita dalla classe di merito- diciottesima.
    Cosa posso fare?
    Grazie in anticpo..

    • Mi dispiace ma non avendo pagato il premio dovuto entro la scadenza successiva di legge perde la sua classe di merito. Per quanto riguarda la classe di merito, se non ha alcun vincolo con la compagnia con cui era assicurata, può andara da un’altra assicurazione e far partire un contratto nuovo e con classe di merito 14.

      Saluti

  14. Vorrei sospendere la polizza auto che scade il 28 agosto 2010 (annualità )senza pagare la rata di tale scadenza perchè la compagnia mi ha attribuito un sinistro da me non commesso nel 2007 e sentenziato dal giudice di pace COME mai verificatosi . L a compagnia in possesso dei documenti relativi cioè la sentenza consegnatale un anno fa mi fa risultare ancora l’attestato di rischio non pulito un anno dopo e mi comunica anche la recessione del rapporto assicurativo che cesserà con la scadenza del 28/08/2010. E’ possibile non pagare e sospendere qualche giorno prima la scadenza la polizza e poi rivolgersi ad un altra compagnia quando l’attestato di rischio sarà corretto? ‘ . Grazie

    • Se le hanno comunicato il recesso non può sospendere la polizza anche perchè credo che sia troppo vicino alla scadenza naturale del contratto. Visto inoltre che è stato già sentenziato dal giudice di pace, l’unica cosa che mi viene in mente che potrebbe fare è quella di rivolgersi al suo agente di fiducia in modo che contatti (e interceda) con la sede centrale. Oppure (soluzione più drastica) può contattare l’isvap facendo presente il suo caso. Mi tenga aggiornato. Saluti

  15. Salve,
    ho un quesito da porvi.
    L’anno scorso ho acquistato una seconda auto e l’ho assicurata usando la legge bersani, quindi con la stessa classe che avevo sulla prima auto.
    Siccome sono alla scadenza di questa seconda polizza, e la prima auto l’ho venduta e quindi ho sospeso la mia polizza madre, posso riattivare la mia polizza sospesa della mia prima auto sulla mia seconda auto?

    GRAZIE 1000

    Saluti

      • Si che ci sono problemi, non può sostituire un contratto con l’altro.La nuova auto ha un proprio contratto adesso ed è quello che deve andare avanti, non può passare la seconda auto (già assicurata) sul contratto della prima auto ora venduta.
        Teresa

  16. salve,la ringrazio in anticipo per una sua cortese risposta in quanto volevo chiederle:la mia assicurazione auto è scaduta e il tredicesimo giorno utile per pagare (venerdì) il mio assicuratore mi avvisa verbalmente che il premio è aumentato di 140 e. annui ovviamente mi rifiuto e lui sostiene che purtroppo per problemi logistici non riescono più a modificare la polizza.domanda,essendo ormai scaduta lunedì e non avendomi avvisato per tempo dell’aumento posso ritenere il contratto annullato e cambiare compagnia mantenendo la mia classe di merito?

    • Nel caso in cui la compagnia comunichi un aumento percentuale del premio superiore al tasso di inflazione programmato la disdetta può essere inviata, in qualunque momento, fino al giorno di scadenza della polizza, sempre con raccomandata o fax. Il tasso di inflazione programmato viene stabilito di anno in anno dal Governo nel Documento di Programmazione Economica Finanziaria. Aggiornamento numerico “Disdetta della polizza”: il tasso d’inflazione programmato per l’anno 2010 è 1,5%. Nel Suo caso purtroppo è già passato il giorno della scadenza (essendo già al 13° giorno del periodo di mora). Per quest’anno non è possibile disdire la polizza.

  17. buona sera,
    io ho stipulato un contratto di assicurazione sul mio veicolo il giorno 23 08 2010, purtroppo venerdì 27 08 2010 ci siamo resi conto di avere un fermo amministrativo sul mezzo, la mia domanda è:è possibile chiedere L’ANNULLAMENTO della polizza? se si quanto tempo mi rimane visto che stasera ho riportato carta verde e tagliando alla mia assicurazione e non ha saputo cosa rispondermi????
    chiedo aiuto urgente
    GRAZIE A PRESTO

  18. buonasera se mando un fax con l atto di vendita del camper all assic…che mi scade tra 6 giorni…..posso farlo?? grazie. saluti.

    • Nel momento in cui vende il mezzo assicurato, il rischio cessa di esistere e quindi ha diritto all’annullamento della polizza e al rimborso del premio non goduto (escluse le tasse).

  19. Egregio Sig. Michele io ho venduto una moto dopo due mesi dall’acquisto ora per sospendere l’assicurazione la compagnia mi ha cercato oltre ai relativi documenti quali: tagliando,carta verde, documento d’identità. E possibile che occorra anche l’atto di vendita per sospenderla? E posso riportarla su un’auto la stessa Polizza? la ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione ed un eventuale risposta.
    Buona serata.

    • Se nella polizza è prevista la possibilità di sospenderla (non tutte le compagnie inseriscono questa opzione in automatico) può farlo senza l’atto di vendita. Nel caso voglia interrompere il contratto in essere con relativo rimborso del premio non goduto (escluse le tasse) deve consegnare l’atto di vendita o rottamazione. Una polizza per la moto inoltre non può rssere utilizzata per l’auto.

  20. buongiorno, ringrazio in anticipo per la risposta.
    in agosto ho avuto un incidente e la mia macchina, che è stata definita non riparabile, si trova al’interno di uno spazio chiuso in una carrozzeria in attesa che finiscano i vari accertamenti di perizie. ho chiesto alla mia agenzia di assicurazione della possibilità di sospendere l’assicurazione che scade (pagata con rata unica) il 28 aprile 2010. è mia intenzione acquistare appena possibile un’altra macchina e riattivare quindi l’assicurazione, mi dicono che comunque il periodo di sospensione deve essere superiore a 90 giorni affinchè possa essere spostata la scadenza della polizza!!!! ovvero se,ad esempio, la sospensione sarà di 89 giorni la scadenza della mia polizza sarà ugualmente il 28 aprile 2010. l’assicuratore mi dice che questa è una disposizione legislativa.
    può chiarirmi la situazione??

    • Le confermo ciò che Le è stato detto. La sospensione deve essere di almeno 90 giorni e massimo 12 mesi. Nel caso venisse riattivata prima, la polizza risulterebbe come non sospesa.

  21. Buonasera, avevo un veicolo cointestato con mia madre in prima classe, ne ho acquistato un altro partendo con nuova polizza dalla 14 classe, non avrebbero dovuto darmi la 1(anche prima della legge bersani)? ora dopo un anno che ho sospeso la polizza del veicolo cointestato, che nel frattempo mi hanno anche rubato, l’assicurazione mi dice che ho perso tutti i diritti, che forse recupero dei soldi e non posso avere l’attestato di rischio. La polizza è scaduta a maggio. Dovrebbero rilasciarmi l’attestato di rischio comunque anche se la polizza è stata sospesa e poi è scaduta? e con quell’attestato di rischio posso aprire una polizza con quella classe di merito su un veicolo solo di mia proprietà e non cointestato con mia madre? la polizza sospesa era intestata solo a mia madre. La ringrazio per il tempo che mi sta dedicando e le auguro una buona serata.

    • Se utilizzava lo stesso contratto e l’auto era anch’essa cointestata avrbbero dovuto metterla in prima classe altrimenti no.
      Quando si sospende una polizza e non la si riattiva entro il tempo stabilito, si perdono i diritti di classe bonus/malus acquisiti. Potrebbe utilizzare l’attestato precedente ma con facendo una dichiarazione che nell’ultimo anno non ha circolato con il mezzo.

    • Prima della legge Bersani no, non avrebbero dovuto darle la 1a classe universale in nessun caso, dopo la legge Bersani si. Perchè la polizza dell’auto sospesa era intestata solo a sua madre?In caso di auto cointestata, la contraenza della polizza dovrebbe essere attribuita al più giovane degli intestatari al pra, quindi sarebbe dovuta essere intestata a lei comunque…

  22. Salve, vorrei sapere se è possibile in seguito ad un indicente cambiare assicurazione per non perdere la classe di merito e per non subire l’aumento della poliza. Grazie

  23. Salve
    Mia sorella Lea per gravi motivi di salute non guida più e ha sospeso l’assicurazione. Convive ora con l’altra sorella, Tiziana, che vorrebbe acquistare l’auto di Lea e utilizzare la Bersani per ridurre il costo della nuova polizza partendo dalla classe di merito di Lea. E’ possibile utilizzare la Bersani anche se la polizza di Lea è sospesa? Ma nel complesso ritiene che il tutto sia fattibile?

    • Si è possibile farlo. Non importa che la polizza sia sospesa, quello che serve è l’ultimo attestato di rischio valido della sorella.

      • Salve,
        a proposito di sospensione della polizza auto, la domanda è la seguente: dopo la sospensione della polizza, in caso di danni a terzi causati da furto dell’auto custodita in box privato o in seguito a qualunque altro evento indipendente dalla volontà del proprietario dell’auto, chi sarebbe ritenuto responsabile del risarcimento dei danni ai terzi in buona fede?
        Grazie per la cortese consulenza e saluti.

      • In caso di furto dell’auto (ovviamente custodita in luoghi privati e non sulla strada) risponde chi ha provocato il danno (in questo caso il ladro) o il fondo vittime della strada.

      • Siamo sicuri???Parliamo della stessa targa???Una Bersani per assicurare l’auto x…partendo dall’ultimo attestato della stessa auto x???Non è più semplice fare un cambio di contraenza?Non mi è mai capitata questa cosa…sono curiosa…Mi date delucidazioni per favore?Grazie

      • Gentile Teresa,
        Le pubblico molto volentieri tutte le attente osservazioni e La ringrazio per le risposte inserite. Le chiedo solo la cortesia di specificare sempre la discussione a cui si riferisce poichè faccio fatica poi a ritrovare il filo del discorso…
        Grazie ancora per il contributo e continui a scrivere!

  24. Buona sera Sig. Michele,
    Mio padre ha un auto sottoposta a fermo amministrativo chiusa e senza utilizzare in garage di proprieta’ privata, di recente a causa di un corto circuito nel garage l’auto si e’ incendiata e quindi e’ stata sospesa anche l’assicurazione in quanto l’auto e’ inutilizzabile e da rottamare. La mia domanda e’: Si puo’ chiudere definitivamente il contratto assicurativo quando scade la polizza? Inoltre l’auto ormai da buttare puo’ essere rottamata anche se sottoposta a fermo amministrativo?

    Grazie in anticipo

    • Buongiorno,
      per quanto riguarda il contratto assicurativo può chiuderlo previa riattivazione della polizza e disdetta mandata tramite fax o raccomandata 15 gg prima della nuova scadenza. Mi spiace ma per il discorso della rottamazione non so risponderLe.

      Cordiali saluti

  25. Salve, ho rottamato la mia auto ed ho effettuato la sospensione dell’assicurazione. L’assicuratore mi ha detto che se non acquisto un’altra auto entro 1 anno, perdo la classe di merito. E’ possibile protrarre questo limite, riattivando l’assicurazione entro l’anno per alcuni giorni per poi sospenderla nuovamente?
    Grazie.

    • Non è possibile riattivarla se non c’è un mezzo a cui si riferisce la polizza. Se non ha intenzione di acquistare un’auto le conviene annullare la polizza (facendosi rimborsare il premio non goduto) e in seguito utilizzare l’ultimo attestato di rischio in Suo possesso (che dura 5 anni) attraverso la legge Bersani.

  26. Salve e grazie del tempo che dedica a noi tutti, espongo il mio “problema”, ho stipulato 1 polizza in classe di merito “9” il 21/6/2010 con scadenza semestrale 21/12/10 e quella annuale il 21/06/11 x 1 importo di 377€ a semestre, il 6/12/10 sospendo la polizza con 1 integrazione di 157€ (che nel momento della riattivazione saranno solo 118€ e la differenza x arrivare alla rata sarà 259€), già fin qui non mi stà molto bene(40€ perse non so xkè), ma la cosa strana arriva ora, il 16/03/11 mi reco x riattivare la polizza e mi viene detto ke c’è stato 1 aumento di 141€, quindi non devo pagare 259 x riattivarla ma 400! mi kiedo e le kiedo: è possibile effettuare 1 aumento nella semestralità? e se si, è possibile 282€ annue di aumento tenendo presente ke la polizza è stata ferma solo 3 mesi? grazie ancora…

    • Certe compagnie fanno pagare la sospensione a parte (per quello sostengo che anche i prezzi delle semplici r.c. auto sono da valutare bene…). Per quanto riguarda l’aumento in corso di contratto Le suggerisco di contattare l’Isvap poichè non mi sembra lecito… un contratto è un vincolo che lega ambedue le parti e non si può modificare anche alla luce di una sospensione. Mi tenga aggiornato

      • Questo è un argomento ricorrente…e noto sempre lo stesso scetticismo…in effetti quando viene riattivata una polizza a seguito di sospensione vi è spesso un’integrazione del premio…dovuta solitamente all’adeguamento della tariffa in essere al momento della stipula a quella attuale…può sembrare privo di logica…ma lo sarebbe altrettanto mantenere invariata la tariffa ad esempio per 10 anni (se la polizza venisse sospesa in continuazione), non trovate?Il contratto è vincolante ma alla stipula vi è una data di partenza ed una di scadenza…nel momento in cui la scadenza viene prorogata, le condizioni tutte vengono prorogate e adeguate alle nuove tariffe ed alle nuove normative (se ad.es. durante la sospensione aumentano i massimali di legge, la riattivazione avrà ovviamente i nuovi massimali, etc)…idem per il premio…è una sorta di “ricatto” perchè si è “obbligati” ad accettare le nuove condizioni per riattivare la polizza, ma credo che la procedura sia conforme alla legge.

      • Vi sono compagnie che chiedono un premio anticipato per la sospensione (per quanto riguarda i motocicli), altri invece chiedono un’integrazione alla riattivazione. Per quanto riguarda la mia esperienza personale, ho riattivato polizze senza maggiorazioni. Dipende comunque molto dal contratto della compagnia..

  27. Salve e grazie per la disponibilità.
    Ho comprato una nuova auto usufruendo degli incentivi per la rottamazione. Con l’auto che ho rottamato avevo fatto un’incidente in cui avevo torto e ho fatto la cosiddetta lettera al danneggiato. Sulla nuova auto ho trasferito la polizza assicurativa che avevo su quella vecchia, vorrei sapere se comunque mi aumenterà l’assicurazione.

  28. salve,
    stamattina sono andato a riaprire una polizza che avevo sospeso circa 4 mesi fa’ e l’assicuratore mi ha chiesto 120 euro per gli aumenti che ci sono stati in questo periodo. Vorrei sapere se è possibile visto che, cmq il contratto è stato stipulato prima che avessero luogo i suddetti aumenti. Grazie

    • Le riporto qui di seguito una risposta da me data per un caso identico..

      Certe compagnie fanno pagare la sospensione a parte (per quello sostengo che anche i prezzi delle semplici r.c. auto sono da valutare bene…). Per quanto riguarda l’aumento in corso di contratto Le suggerisco di contattare l’Isvap poichè non mi sembra lecito… un contratto è un vincolo che lega ambedue le parti e non si può modificare anche alla luce di una sospensione. Mi tenga aggiornato

  29. Salve,
    per cortesia, potrebbe precisare questa affermazione riportata nell’articolo?
    “…..posticipa la scadenza della polizza e provvede alla regolazione del premio, anche secondo la tariffa in vigore in quel momento”.
    Se le compagnie assicuratrici non possono variare il premio, ovvero non possono richiedere aumenti di premio all’atto della riattivazione della polizza, cosa si intende dire con “…..regolazione del premio, anche secondo la tariffa in vigore in quel momento”?
    A mio avviso, se è loro consentito variare il premio, significa che possono anche applicare maggiorazioni tariffarie.
    Grazie per la cortesia.
    Saluti.

    • Interpreto anch’io tale frase come lei. Per quanto mi riguarda non mi è mai capitato di apporre variazioni tariffarie alla riattivazione della polizza. Mi sembra opportuno “disturbare” l’isvap e sentire se la cosa è regolare o meno.

  30. Buona sera sig. michele,la ringrazio in anticipo per una sua cortese risposta.
    Ho annullato la mia polizza moto causa vendita in data 29/06/2007.
    Se comprassi una moto adesso,potrei ancora usufruire della classe di merito che avevo acquisito con la vecchia moto?

    • Aggiungo,non sono in possesso del attestato di rischio perche non mi e’ mai stato consegnato dal mio assicuratore,ho solo il foglio di cessazione del rischio per vendita veicolo.

      • L’attestato di rischio ha validità di 5 anni. Non l’ha ricevuto dal suo assicuratore poichè viene spedito a casa due mesi prima della scadenza della polizza. Se non ha completato l’anno assicurativo ovviamente non riceverà nessun attestato di rischio e comunque potrà utilizzere quello dell’anno precedente.

  31. Buongiorno, vorrei un chiarimento.
    Ho acquistato un veicolo da un rivenditore, che ha preso in permuta la mia vecchia autovettura.
    Sulla macchina acquistata ho passato la mia assicurazione. Il giorno del ritiro ho, quindi, contestualmente, lasciato al rivenditore il mio vecchio veicolo, unitamente al libretto ed al certificato di proprietà (che ho firmato sul retro per la cessione). Il rivenditore mi ha rilasciato poi una dichiarzione di responsabilità in cui dichiara “di assumere da oggi alle ore sottoindicate ogni e qualsiasi responsabilitàcivile e penale per eventuali danni a cose e persone nonchè per le infrazioni ai vigenti regolamenti stradali o alla legge in generale derivanti dall’uso dell’autoveicolo” e con cui si dichiara di “sollevare l’intestatario del veicolo dalle responsabilità di cui sopra fino all’avvenuto passaggio di proprietà”.
    Ora, la macchina verrà posta in vendita dal rivenditore.
    Fino a che non verrà materialmente acquistata, che rischi ci sono in capo a me – formalmente proprietario -? anche alla luce del fatto che il veicolo non è più assicurato. Se qualcuno (ad esempio un addetto) prendesse il veicolo e facesse un incidente, potrei comunque essere chiamato a rispondere ai sensi dell’art. 2054 del cc? grazie

  32. Salve sig. Bevilacqua, vorrei un consiglio gentilmente:
    A fine settembre ho subito un classico tamponamento da tergo, nn trovando nessun accordo bonario, giacchè la sig.ra voleva risarcire di tasca propria a modo suo, stò pensando di inviare denuncia all’assicuraz. del danneggiante…il problema stà nel fatto che il sinistro è avvenuto il giorno dopo il termine di grazia di 15gg, pertanto ero scoperto proprio quel giorno, anche se poi ho pagato il premio il giorno dopo il sinistro! Quello che mi chiedo, posso rivolgere denuncia di risarcimento alla assicurazione del danneggiante nonostante la mia scopertura o si possono presentare problemi?? p.s. Il numero della mia polizza è cmq. rimasto uguale a quello precedente. Grazie per la cortesia

    • L’unica differenza (in base alla mia esperienza) è che non può richiedere alla Sua assicurazione la procedura del risarcimento diretto (essendo la Sua polizza fuori copertura al momento del sinistro).. Deve richiedere il risarcimento direttamente alla compagnia della controparte: probabilmente Le chiederanno una dichiarazione della Sua compagnia sul perchè di tale procedura, ma nulla di più.

      Cordiali saluti

  33. Buona Sera, alcuni mesi fa ho venduto privatamente la mia auto e non avendo acquistato nulla contestualmente ho messo in sospensione la mia polizza auto. Oggi sto prendendo in considerazione il fatto di stipulare un contratto di noleggio a lungo termine, dove nel contratto è prevista anche la copertura assicurativa. Domande:
    secondo lei posso proporre la mia compagnia assicurativa (classe 1) ?
    qualora ciò non fosse possibile, avendo letto che posso riprenderla entro 5 anni per non perdere la classe di merito, posso chiedere che quanto da me già pagato mi venga scalato sul premio annuo della moto assicurata con detta compagnia?

    • Penso che chi le fa il contratto di noleggio a lungo termine abbia un accordo o una convenzione con una compagnia, ma dipende dal contratto e mi è impossibile saperlo. Se chiude il contratto per vendita del mezzo ha diritto al rimborso del premio residuo (escluse le tasse).. non è possibile scalare automaticamente dall’altra polizza.

  34. Buongiorno,
    l’assicurazione di mio padre (Direct Line) sta dando una interpretazione pesantemente sfavorevole al regolamento sull’attestato di rischio.
    Mio padre è stato regolarmente assicurato per anni con loro e godeva di classe 1.
    Il 4/7/2006 rinnova la polizza annuale, con scadenza prevista al 4/7/2007, pagando tutto in unica soluzione.
    Mio padre ha poi un gravissimo problema di salute a giugno 2007 e quindi sospendiamo l’assicurazione l’11/6/2007.
    A quanto mi risulta non avevamo ricevuto nè proposta di rinnovo nè ovviamente l’attestato di rischio (ma non doveva arrivare almeno 30gg prima della scadenza?)
    Dopodichè non riattiviamo la polizza e il contratto viene risolto di ufficio senza riattivazione l’11/6/2008. L’auto viene da noi venduta il l’11/2/2008

    Ora mio padre ha comprato un’auto nuova e abbiamo già pagato a Direct line la polizza per la classe 1 con decorrenza 8/10/2011.
    Quando ho chiesto alla Direct Line di inviarci il vecchio attestato di merito cioè quello relativo al periodo di osservazione 6 maggio 2006-5maggio 2007 la risposta è stata che non si poteva poichè la vecchia polizza non aveva fatto maturare l’attestato di rischio (secondo loro, era durata meno dei 12 mesi..)e dunque valeva il precedente, con scadenza 4/7/2006….e facendo il famigerato calcolo dei 5 anni, ad oggi non è più valido.
    Di conseguenza mi chiedono un adeguamento della tariffa per mettere mio padre in classe 14 e non più in 1°!!!
    ma è corretto? se non è corretto, a chi posso rivolgermi?

    • Mi spiace ma credo che l’assicurazione abbia ragione… Non deve confondere l’annualità della polizza con il periodo di osservazione. Il fatto che si sia concluso il periodo di osservazione non Le da diritto di ricevere l’attestato di rischio se non ha completato l’annualità di copertura assicurativa. Di conseguenza non ha diritto all’attestato di rischio e deve fare riferimento a quello dell’anno precedente.

      • L’assicurazione mi ha dato ragione e mi ha mandato l’attestato di rischio del 2007, relativo al periodo di osservazione fino a maggio 2007.
        Evidentemente le altre interpretazioni non erano corrette.

        Saluti

    • In realtà da come hai descritto la situazione sembra che effettivamente tuo padre debba essere in classe 14 e non 1.Forse le date non sono corrette o hai tralasciato qualche passaggio…perchè mi sembra strano che Direct Line ti abbia dato ragione e inviato l’attestato del 2007…L’attestato di rischio dovrebbe essere recapitato per posta almeno 30 giorni prima quindi si, avresti dovuto comunque riceverlo, perchè in questo caso specifico avrebbero dovuto spedirlo prima della data della sospensione…ma non essendosi conclusa l’annualità non avrebbero ASSOLUTAMENTE potuto stamparti ed inviarti un duplicato adesso…Mi sembra molto strano…E poi scusami…prima hai stipulato la polizza in classe 1 e poi richiesto l’attestato???Come te l’hanno stipulata la polizza???Sono un pò scettica…

  35. Le date sono corrette; passaggi non ne ho tralasciati.
    L’attestato 2007 è arrivato, in originale. Quindi l’ASSOLUTAMENTE impossibile in teoria si è trasformato in possibile nella realtà.
    La polizza è stata stipulata a partire da un preventivo online, mi è arrivato il tagliando di assicurazione e DOPO hanno chiesto copia dei vari documenti.
    In ogni caso vedremo quanto pagherò a fine anno e quale attestato mi rilasceranno per il 2011-2012.

  36. Salve,
    volevo un informazione, ho annullato una polizza sulla mia auto nel dicembre 2010 perchè l ho venduta.Ora vorrei riattivarla, è possibile?Posso farlo su un auto di proprietà di mia madre (senza assicurazione) o devo per forza acquistare un auto?
    Grazie

    • Se la polizza è stata stornata (ed ha avuto il rimborso, per intenderci) ha perso la classe di merito, se la polizza era invece sospesa può riattivarla certo, ma entro questo dicembre, e deve fare il passaggio di proprietà.Prima di fare il passaggio però si accerti che la polizza sia stata sospesa e non stornata.Saluti
      Teresa

  37. salve,
    non avevo dato la disdetta della mia polizza e ne ho aperta una di nuova con l’attesto di rischio precedente. poi sono stato costretto a pagare anche quellanon disdetta, ora posso sospendere una fino alla conclusione dell’altra po cosa dovrei fare?? ma se c’è un registro delle assicurazioni (ania) perchè non risultavo già assicurato ??

    • Sinceramente è la prima volta che mi capita un caso del genere.. Sicuramente non può avere due polizze intestate ad un unico mezzo (l’aggiornamento dei database non è immediato) e la sospensione deve avere un motivo diverso dall’aver stipulato un’altra polizza e comunque non eviterebbe il problema della coesistenza delle polizze. Ma come mai invece di pagare la polizza del vecchio contratto non ha tentato di mettersi d’accordo con la sua vecchia assicurazione o non ha tentato l’annullamento del nuovo contratto? quali sono state le tempistiche? Le ricordo inoltre che non sempre è necessaria la disdetta anche dove è prevista.. infatti, la disdetta non serve se ha ricevuto un aumento del premio superiore al tasso di inflazione programmato e non sono cambiate le condizioni del contratto (esempio nessun sinistro, nessun cambio di auto…).

    • WOW!!!Ma davvero???Averceli clienti così!;)

      Io poi sono campana, nella mia zona l’assicurazione sta diventando un lusso (per i prezzi che sta raggiungendo) quindi questa cosa mi sembra davvero pazzesca!!!

      Buone Feste

  38. Grazie innanzitutto per il prezioso aiuto che fornisce a tutti coloro che lo chiedono.
    Le chiedevo un parere.
    A causa di un’emergenza ho dovuto usare la mia moto sulla quale avevo sospeso l’assicurazione per il periodo invernale. In curva sono scivolato danneggiando il veicolo gravemente, non arrecando danno a chicchessia, ma sporcando con una chiazza d’olio l’asfalto che io stesso poi ho provveduto a pulire come meglio ho potuto con terra e altro che era li intorno.Ho lasciato li la moto non marciante e sono andato via (l’ho recuperata il giorno dopo). Poco dopo sono intervenuti i vigili ( mi hanno riferito i vicini ) a effettuare le misurazioni e a far pulire l’asfalto con una motospazzatrice. Ora mi chiedo : cosa dovrei aspettarmi da parte della municipale ?
    Scusi la prolissità della vicenda.
    Grazie.
    M.Romano

    • Molto probabilmente le chiederanno le spese per l’intervento di ripristino del manto stradale. Poi sinceramente non Le so dire se verificheranno la copertura o meno del veicolo al momento del sinistro. Nel caso comunque accertassero la mancanza di assicurazione, è prevista una multa con decurtazione dei punti e sequestro del mezzo.

      Ci tenga aggiornati

      • La multa è prevista anche se:
        – il giorno dopo l’assicurazione del mezzo è stata riattivata
        – il mezzo comunque è ormai un rottame per via della caduta
        – è passato più di un mese dall’accaduto senza che si sia ”fatto vivo” nessuno ?
        Grazie ancora..

      • I vigili di solito accedono al database ANIA e può essere che non sia aggiornato con la sospensione del mezzo e quindi c’è la possibilità che non Le venga notificata la sanzione (sono ipotesi poichè non conosco esattamente le procedure dei vigili urbani). Anche se il giorno dopo riattiva l’assicurazione, ovviamente non centra nulla con il giorno del sinistro.. Sinceramente non mi ricordo i tempi di notifica delle sanzioni.

  39. Ho sospeso il 18 ottobre 2011 (in quanto il giorno prima avevo venduto l’auto) una polizza che aveva scadenza 26/2/2012. L’auto era intestatata solo a me. Ora dal 22/12/2011 avrei voluto riattivare la stessa polizza su una nuova auto (nuova immatricolazione) da cointestarsi a me e mia moglie (separazione dei beni). La mia compagnia mi dice che non lo posso fare e che perdo la classe di rischio in quanto l’intestazione dell’auto deve essere identica, non basta che ci sia continuità solo su uno dei cointestatari. Corretto?

    • Alcune compagnie lo permettono in regime di comunione dei beni tra i coniugi, in regime di separazione che io sappia non è possibile, mi dispiace. Dovrebbe, come già le è stato suggerito, stipulare un nuovo contratto partendo dalla stessa classe secondo quanto previsto dalla Legge Bersani, e fare poi il rimborso sulla vecchia…anche se purtroppo per lei non è proprio la stessa cosa.Se io fossi in lei, se non ha ancora intestato l’auto nuova e le fosse possibile farlo, manterrei la stessa intestazione della vecchia auto anche sulla nuova.
      Buone feste

  40. SALVE,VORREI ESPORVI UNA SITUAZIONE SUCCESSA RECENTEMENTE.
    IL 12/10/2011 HO SOSPESO L’ASSICURAZIONE DELLA MIA MOTO CON SCADENZA DELLA RATA SEMESTRALE IL 24/10/2011 (SCADENZA ANNUALE DEL CONTRATTO AD APRILE).AL MOMENTO DELLA SOSPENSIONE MI HAN CHIESTO L’INTEGRAZIONE DI 3 MENSILITA’E IL CONTRASSEGNO, ED HO PAGATO.
    NEI PRIMI DI DICEMBRE HO VENDUTO LA MOTO E NE HO ACQUISTATA SUBITO UN’ALTRA,RECATOMI IN ASSICURAZIONE PER LE PRATICHE HO RICHIESTO LA CHIUSURA DELLA VECCHIA PRATICA E L’APERTURA DELLA NUOVA SOTTOLINEANDO CHE, AVENDO PAGATO POCO PRIMA UN’INTEGRAZIONE, DOVEVO AVERE IL RIMBORSO.
    AL MOMENTO NON MI HANNO SAPUTO RISPONDERE RIMANDANDO AL GIORNO DOPO UNA RISPOSTA IN MERITO E QUINDI FIRMAI IL NUOVO CONTRATTO.
    DOPO DUE MAIL DA PARTE MIA E UNA SETTIMANA DI ATTESA SENZA RISPOSTA LI HO CHIAMATI E ,ALLA RICHIESTA IN MERITO AL RIMBORSO, LA RISPOSTA E’ STATA CHE NON MI SPETTAVA IN QUANTO E’ STATA EFFETTUATA UNA SOSTITUZIONE DI POLIZZA E CHE IL VEICOLO E’ STATO FERMO MENO DI 3 MESI.

    ORA, PREMESSO CHE NON HO RICHIESTO UNA SOSTITUZIONE E CHE HO PRECISATO ALLE IMPIEGATE CHE AVEVO VERSATO UN’INTEGRAZIONE LA MIA DOMANDA E’:

    E’ POSSIBILE PERDERE L’INTEGRAZIONE CON UNA SOSTITUZIONE DI POLIZZA PRESENTANDO I DOCUMENTI DI VENDITA?

    PRECISO:
    1) POSSIEDO TUTTI I DOCUMENTI DI VENDITA
    2)LA NUOVA POLIZZA HA DATA DI SCADENZA E IMPORTO DIVERSI DALLA PRECEDENTE
    3)NELLA RICEVUTA DELL’INTEGRAZIONE ALLA SOSPENSIONE VIENE MENZIONATO CHE HO DIRITTO AL RIMBORSO IN QUANTO IL VEICOLO E’ STATO VENDUTO E NON VIENE DETTO NULLA IN MERITO AD UNA SUCCESSIVA SOSTITUZIONE.
    MI SCUSO SE MI SONO DILUNGATO NEI DETTAGLI E VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.
    MIRKO

    • Al di là delle Sue richieste penso che l’agenzia abbia fatto bene a sostituire la polizza in essere per un semplice motivo: se avesse chiuso il precedente contratto le sarebbe stato rimborsato il premio non goduto meno le tasse (che non sono rimborsabili) e avrebbe dovuto pagare altre tasse sul nuovo contratto… cosa che non accade se la polizza viene sostituita e il contratto rimane in essere. Senza contare poi lo sviluppo della classe di merito che in questo modo non si interrompe..
      Inoltre una polizza in genere deve rimanere sospesa per almeno 3 mesi…

    • Non ho capito 😦

      1.Perchè non volevi una sostituzione?
      2.L’integrazione è semplicemente un anticipo che la compagnia ha voluto perchè mancavano meno di 3 mesi alla scadenza quando hai sospeso…ma l’integrazione viene comunque “scalata” o in termini di soldi o in termini di giorni quando riattivi (anche con una sostituzione) la polizza…quindi…qual è il problema?Hai scritto che la nuova polizza ha data di scadenza e importi diversi…la data di scadenza dovrebbe essere la stessa perchè non sono trascorsi 3 mesi dalla sospensione…e una sospensione con meno di 3 mesi semplicemente è come se non fosse avvenuta nel computo dei giorni…quindi dovrebbe essere 24 aprile, non è così?L’importo può essere diverso perchè caratteristiche diverse ha il nuovo veicolo, perchè la tariffa è stata adeguata a quelle attuali…e/o perchè è stata scalata appunto la tua integrazione…o no???

      O forse ho capito io male, e le risposte sono altre…In ogni caso credo che ti abbiano fatto un piacere facendo la sostituzione e non stipulando un contratto ex-novo.

      Buone Feste

  41. Salve. Ho stipulato a marzo 2011 una polizza con pagamento semestrale di 250 euro ca. grazie anche ad uno sconto del 20% per una convenzione con l’Avis. A settembre per motivi di lavoro l’ho sospesa e l’ho riattivata il 22 dicembre. Il 26 dicembre è scaduta ma mi hanno richiesto per il secondo semstre un premio assicurativo di 340 euro perchè non è più presente tale convenzione. E’ giusto pagarli o no visto che avevo stipulato un contratto con rate da 250 euro semestrali? Grazie.

    • Quando si sospende e in seguito si riattiva una polizza, lo si fa con le tariffe in vigore in quel momento e se la convenzione è scaduta è possibile che chiedano un adeguamento del premio.

  42. salve nel 2008 ho fatto l’assicurazione semestrale alla macchina,e dopo 13 giorni la macchina mi e stata confiscata e venduta all’asta sono andato all’assicurazione con il tagliando chiudendola e chiedendo il rimborso ma sono passati 4 anni e ancora non lo ho ricevuto,come posso fare a ottenere il rimborso.visto che la mia assicurazione mi aveva chiesto l’atto di confisca dell’auto,io la copia dell’atto di confisca all’assicurazione la ho consegnata.ma ripeto sono 4 anni che aspetto.

  43. ho la polizza principale scaduta da circa due anni e non rinnovata causa vendita veicolo, vorrei utilizzarla per assicurare il secondo veicolo dopo la scadenza della relativa polizza. Essendo la prima polizza ferma da due anni, andrei a pagare di più?
    Faccio presente che la seconda polizza e attiva da cinque anni.

    • Della prima polizza può utilizzare l’attestato di rischio (che ha durata 5 anni) e non la polizza visto che è scaduta da due anni e presumibilmente sarà stata annullata. Quindi per il secondo veicolo non può utilizzare l’altro attestato se non vi è perlomeno un passaggio di proprietà.. Non confonda il contratto di assicurazione con l’attestato di rischio…

  44. Buongiorno.
    Fra circa un mese dovrò partire per l’estero e ho intenzione di bloccare la mia polizza auto (annuale, in scadenza il 31 luglio 2012) poiché non ne farò uso.
    La clausola assurda che mi è stata posta dalla mia assicurazione è che, essendo l’auto stata acquistata con un finanziamento che terminerò di pagare nel 2014, ho bisogno di un'”autorizzazione” della società finanziatrice. La quale me l’ha negata, sostendendo – giustamente, a mio avviso – che il finanziamento in atto, che naturalmente dovrà essere continuato a pagare, non ha nulla a che fare con la polizza assicurativa.
    Chi ha ragione, secondo Lei? Nel caso avesse ragione la società finanziatrice e non quella assicuratrice, ho un articolo di legge o comunque un qualcosa da poter opporre e mettere finalmente un punto a questa ridicola storia? Il problema, tra l’altro, è che i muri dei due call center si rimbalzano l’un l’altro la palla e io non ho modo di abbatterli e andare oltre gli operatori…
    La ringrazio e cordialmente La saluto.

    • In genere si chiede l’autorizzazione a sospendere se la polizza è vincolata (di solito per un leasing ma anche per finanziamenti)… quindi se è vincolata ha ragione l’assicurazione.. se non è vincolata non vedo perchè non possano sospenderla. Provi ad approfondire e mi faccia sapere..

      • Ho verificato, effettivamente c’è un vincolo. Ho richiamato la società finanziatrice e continuano a dirmi che non me la vogliono fare… A questo punto devo combattere con loro, immagino. Cosa mi consiglia? Raccomandata? C’è un articolo di legge da poter opporre?

      • Mi spiace ma credo che non possa farci molto.. la società accetta di fare il finanziamento a condizione che l’auto sia coperta da furto.. se sospende la polizza, viene sospesa anche tale garanzia e quindi contravviene al contratto di finanziamento stipulato.

  45. Salve, mio padre sta per rottamare la sua vecchia auto con la quale è in prima classe da 30 anni. Per trasferire il contratto su una nuova auto c’è un limite di tempo? Perchè prima di Settembre per motivi economici non possiamo ancora comprare l’auto nuova..so che l’attestato di rischio si conserva per 5 anni, ma temo che il solo attestato non basti a mantenere il vecchio prezzo vantaggioso, è fondata la mia paura?

    • Sospenda semplicemente la polizza e la riattivi a settembre quando rottama la vecchia auto e acquista la nuova.. in questo modo potrà mantenere le agevolazioni della polizza che ha in essere.

      • la ringrazio per il consiglio, sarei comunque curioso di capire perchè mai un premio dovrebbe subire variazioni se si annulla la polizza e si mantiene l’attestato di rischio ( che sarebbe quello che conta).

      • Perchè l’attestato di rischio è una cosa e il contratto è un’altra.. pensi che i termini contrattuali possono cambiare ogni due mesi e se Lei chiude un contratto e ne apre un altro (che magari era attivo da qualche anno) sono inevitabili le modifiche…

  46. Salve, avrei bisogno di un chiarimento e se possibile di un consiglio su come procedere per ridurre al minimo le spese dell’ assicurazione. Spiego: mio nonno ha ottenuto la 104 causa invalidità 100% e in famiglia abbiamo deciso di comprare un’auto nuova che utilizzeremo per trasportarlo a visite periodiche. Il nonno però non è fiscalmente a carico per cui per usufruire dello sconto IVA deve intestarsi l’auto. Intestarsi l’auto comporta un esborso assicurativo esagerato, la nostra compagnia ci ha chiesto più di mille euro nonostante il Bersani ( sfrutterebbe la classe del figlio, I classe da 25 anni). Stavo pensando, potremmo fare questo sacrificio per due anni e poi (poichè la legge lo consente) fare il passaggio di proprietà al figlio utilizzando così il suo vantaggioso attestato di rischio. Ci sarebbe una strategia migliore? Premesso che il figlio ha un’auto vecchia che può rottamare in qualsiasi momento

    • Penso che abbia studiato bene a fondo la “strategia” (sinceramente non conosco esattamente gli sgravi fiscali della 104)… l’unico appunto che Le faccio è che quando farete il passaggio di proprietà al figlio utilizzerete sicuramente il suo attestato di rischio ma vi conviene rottamare la vecchia auto e subentrare nella polizza che ha in essere (altrimenti sarebbe un’altra Bersani e non cambierebbe nulla anzi la tariffa potrebbe aumentare visto la differenza di età). Spero di essermi espresso con chiarezza.
      Buona giornata

  47. Buonasera, un chiarimento: se io persona fisica rottamo la mia auto privata e ne compro una nuova intestata all’ impresa familiare della quale sono socia insieme a mio marito, posso trasferire il contratto di assicurazione e mantenere la classe di merito? Da qualche parte leggevo fosse possibile trasferire l’assicurazione da privato a società di persone

      • La ringrazio per la risposta, ma c’è un riferimento normativo a riguardo? Qualcosa a cui appellarmi nel caso mi venga rifiutato questo passaggio? Un amico commercialista mi dice che al massimo l’assicurazione si può trasferire su una partita iva individuale con indirizzo della sede nell’indirizzo di residenza. Sono confusa 😦

  48. salve.grazie mille per questo servizio che ci offrite.a dicembre 2011 ho tamponato un auto(a dir la verita non li è successo niente solo un piccolo graffio al paraurti posteriore),e ho provato a fare dei preventivi perche l’assicurazione mi scade a inizio luglio.questa attuale assicurazione è la prima che ho fatto e ho paura che salgo alla 16 classe a causa di questo tamponamento e penso che poi a luglio mi faranno pagare piu o meno 2000 euro per la nuova assicurazione.se io chiudo in anticipo l’assicurazione attuale(assicurazione fatta on line) posso fare un altra stando sempre alla 14 classe? la prego mi aiutiiiiiiiiiiii

    • Per poter chiudere in anticipo l’assicurazione ci deve essere un passaggio di proprietà della Sua auto (vendita, rottamazione etc), Le ricordo che ha firmato un cointratto di durata annuale e non può uscire quando vuole.. L’unica cosa che potrebbe fare è proporre di pagare di tasca Sua il danno che ha provocato (ovviamente se è di lieve entità come sembra..) o comunque rimborsare alla compagnia ciò che ha pagato per tale danno in modo da non avere la penalizzazione di classe..

  49. Salve,
    avrei bisogno di qualche consiglio in merito alla mia situazione:

    il 17/01/2012 ho venduto la mia vecchia auto ed il giorno stesso mi sono recato alla mia assicurazione per sospendere la polizza che scade il giorno 07/04/2012. Ora, il giorno 17/02/2012, avendo preso una nuova auto, ho chiesto alla mia agenzia la riattivazione e ad oggi, ancora non riescono a riattivare la polizza per “problemi tecnici” !

    1) Come devo comportarmi ? E’ normale tutta questa attesa ?!
    2) Al momento dell’attivazione la scadenza della polizza rimane sempre la stessa ?
    3) Essendo passato da un’auto 1.9 (85Kw) ad un 1.2 (59Kw) ho diritto al rimborso della differenza ?

    La ringrazio anticipatamente, Davide

    • Dei problemi tecni interni alla Sua compagnia mi è difficile dire qualcosa.. so solo che in genere la sospensione e la riattivazione della polizza è immediata. Sospendendo una polizza la scadenza della stessa slitta in avanti degli stessi giorni in cui non è stata attiva. La sua polizza però è stata sospesa solamente un mese (di solito il minimo è tre…) e quindi molto probabilmente la scadenza rimarrà identica.
      Ha diritto al rimborso della differenza (se è prevista) ma visto la vicinanza del termine del contratto e il fatto che le tasse non vengono rimborsate… non si aspetti grandi cifre.

  50. Buongiorno, e complimenti per le consulenze offerte. Avrei un quesito. Pochi giorni fà ho avuto un incidente dovuto a slittamento su ghiaccio , senza altri veicoli coinvolti, e ho danneggiato l’auto uscendo di strada in tangenziale per danni pari a 6500 €. La mia auto ne valeva 4500. La compagnia non intende risarcire il danno ( ho la minikasko) nonostante nella clausola di EVENTI ATMOSFERICI sia indicato “danni derivanti da esondazioni,alluvioni,ghiaccio e neve” poichè dicono che lo slittamento su ghiaccio è escluso , nonostante questa esclusione non sia indicata in polizza !! Ho deciso di intraprendere le vie legali per il risarcimento. Secondo lei ho speranze di vincere la causa? Inoltre vorrei sapere come devo fare per disdire la polizza che scade il 12/5/2012 (poichè l’auto è ormai inutilizzabile e non intendo ripararla) ed ottenere il rimborso del premio non goduto. Grazie in anticipo.

    • Non è scritto nelle esclusioni poichè la copertura degli eventi atmosferici non copre (per definizione) i danni da circolazione.. quindi se vuole un consiglio… eviti la causa. Per quel danno ci voleva una copertura KasKo..
      Per disdire la polizza può mandare un fax o una raccomandata all’agenzia o alla sede della compagnia almeno 15 gg prima della scadenza.

      • Grazie per la sollecita risposta. Non mi è però chiaro un aspetto. La clausola del contratto afferma testualmente :

        “…XXXXXXXXX garantisce l’indennizzo dei danni materiali causati
        al veicolo assicurato da: inondazioni,esondazioni, alluvioni,
        trombe d’aria, uragani, mareggiate, cicloni, tifoni, tempeste,nubifragi, frane, smottamenti e cedimenti del terreno, valanghe,
        slavine, ghiaccio e grandine. Sono compresi
        i danni da allagamenti, da cose trasportate dal vento e
        da caduta di alberi quando conseguenti agli eventi sopra
        indicati. Sono esclusi i danni da semplici precipitazioni
        atmosferiche.”

        Se vale quanto da lei affermato significa che se il mio veicolo sta circolando e sopraggiunge un’ondata da esondazione l’indennizzo non è previsto ?!? Questo è alquanto strano, dal momento che so per certo che la stessa compagnia ha indennizzato molte auto di conoscenti che stavano circolando a Genova quando è esondato il fiume. E poi mi chiedo, perchè lei dice che “per definizione” gli EVENTI ATMOSFERICI non coprono i danni da circolazione ? Dove sta scritta questa “definizione”. Nel contratto non vi è traccia. A me pare un’alibi che le compagnie usano per evitare di risarcire la moltitudine di clienti che a causa del ghiaccio escono di strada danneggiando il veicolo.

      • Cerco di semplificare… Di solito nelle condizioni di polizza c’è scritto:” La compagnia indennizza l’assicurato dai danni materiali e DIRETTI subiti dal veicolo”.. l’esondazione è un danno diretto mentre la Sua uscita di strada (per lastra di ghiaccio) non è un danno diretto..

  51. Buongiorno ,
    a mia moglie il 26 Giugno del 2011 hanno rubato l’auto per cui abbiamo richiesto la sospensione della polizza all’assicurazione. l’8 Agosto del 2011 abbiamo acquistato un’altra auto e abbiamo richiesto la riattivazione della polizza chiaramente sul nuovo veicolo. La polizza avrebbe avuto come scadenza naturale il 31/3/2012 per cui mi aspettavo che con la sospensione dei 42 giorni l’avrebbero prolungata. Invece oggi ho chiamato l’assicurazione per avere la conferma e mi hanno riposto che siccome la sospensione è stata inferiore ai 90 giorni è come se non l’avessi fatta e quindi la scadenza resta al 31/3/2012. E’ corretta come cosa ? grazie

  52. Buongiorno vorrei chiederle una cosa. Ho sottoscritto una polizza RC Auto in data 27 Giugno 2011 per un auto che uso per pochi mesi all’ anno. Il frazionamento è semestrale, la scadenza 27 Giugno 2012. Dal momento che l’assicurazione auto è sospesa dal 26 settembre e la riattiverò i primi di giugno la scadenza della semestralità cadrà i primi di settembre. A quel punto sono obbligato a pagare la seconda rata o essendo passata la scadenza del 27 Giugno 2012 posso inviare disdetta e cambiare compagnia ?

    • No, il contratto dura un anno contando solo i giorni in cui è attiva.. quindi la scadenza si sposta ma deve essere rispettata.

  53. Gentilissimo sig. Bevilacqua,
    ho sospeso la mia assicurazione della moto, dopo sei mesi chiedo la riattivazione e mi viene richiesto un adeguamento tariffario di 81€!!! (il premio annuale, nell’arco di 6 mesi, è passato da 220€ a 330 €…e rapportando questo aumento al mio residuo assicurativo di 10 mesi ha comportato gli 81€ di cui parlavo). chiedo l’attestato di rischio e mi rispondono che non me ne posso andare!!
    All’atto della sospensione ho firmato un foglio che diceva:”La Società all’atto della riattivazione determina il premio dovuto dal contraente in base alla tariffa in vigore al momento della riattivazione, e conteggia a favore del contraente il rateo di premio pagato e non goduto rilasciando, MEDIANTE SOSTITUZIONE DI CONTRATTO, un nuovo certificato e contrassegno”. Adesso io chiedo:
    1) è legale questa clausola che mi chiede alla riattivazione un adeguamento tariffario mediante SOSTITUZIONE DI CONTRATTO???
    2) posso andarmene e chiedere l’attestato di rischio per aumento delle tariffe????

    GRAZIE
    Antonino

    • Alcune compagnie fanno pagare un sovrappremio iniziale per la possibilità di sospendere il mezzo (bloccando la tariffa in caso di variazione durante la sospensione), altre invece non applicano alcun costo aggiuntivo ma sono soggette a variazione di tariffa durante la sospensione. No, Lei non può andarsene prima dell’anno di contratto (anno inteso come polizza attiva..) e, ovviamente non ha diritto all’attestato di rischio.

      • Egr. sig. Bevilacqua, a quanto pare sono davvero sfortunato, perchè per rendere la polizza sospendibile ho pure pagato un sovrappremio( 20 € circa). Non mi ha risposto se è da considerarsi legale tale clausola che mi richiede per la riattivazione , una SOSTITUZIONE DEL CONTRATTO. Grazie tante.

  54. Salve ,
    Sig bevilacqua ,
    in riferimento alla sospensione di una polizza rc nel mio caso riguarda la moto ed in particolare vorrei sapere se è consentito che la XXXXXXXXXXX non può sospendere la polizza rc per la moto quando nelle condizioni contrattuali c’è scritto che è possibile.
    Il call center dell’agenzia mi ha detto che fa fede quello che dice ‘agenzia a mio avviso dovrebbero essere le condizioni contrattuali a far fede .
    Lei cosa ne pensa?
    Grazie

    • Magari nelle condizioni contrattuali c’è scritto che è possibile sospendere la polizza, ma poi bisogna vedere se nella stipula del contratto Le hanno inserito la possibilità di farlo.. distingua quelle che sono le condizioni generali della polizza da quello che Le hanno inserito nel contratto specifico..

  55. Salve, prima di tuuto complimenti. Le volevo chiedere una cosa, un mio amico era convinto di aver sospeso l’assicurazione ed invece si è reso conto che non era così, quindi il 2 marzo 2012 è scaduta. Lui non è stato avvisato assolutamente, quindi il 15 marzo chiama per riattivare e scopre che l’assicurazione è scaduta e che avrebbe dovuto pagare la seconda semestralitá ed inoltre avrebbe perso l’attestato di rischio, anzi se avesse rifatto l’assicurazione con loro sarebbe ripartito dalla 18 classe altrimenti deve vendere il mezzo. È possibile che pagando in ritardo si possa perdere l’attestato di rischio e addirittura non poter riassicurare il mezzo? La ringrazio

    • In effetti se non ha pagato la seconda semestralità viene penalizzato pesantemente.. e per usufruire della legge Bersani vi deve essere un passaggio di proprietà. In questo caso io suggerisco di parlare con l’agente di riferimento spiegando i motivi del mancato pagamento e di trovare una soluzione insieme.. di più purtroppo non posso dirle..

      Ci tenga aggiornati

    • Se paga la seconda semestralità (a vuoto, ahimè, cioè quella che copriva il mezzo in questione dal 2/9/2011 al 2/3/2012) può richiedere l’attestato di rischio, probabilmente ci vorrà qualche giorno per averlo ma non dovrebbero esserci problemi. Ovviamente si tratta di versare una somma “inutilmente” nel senso che la copertura OVVIAMENTE non è retroattiva, però è l’unico modo per recuperare la classe…Bisogna capire in che classe era e se ne vale la pena.
      Saluti

      • Giusto Teresa… può essere un’opzione anche se è da valutare in basa al premio dovuto e alla classe universale di appartenenza (come hai fatto notare..).

        Saluti anche a te

  56. Salve!Ho comprato una macchina,abbiamo fatto il passaggio di proprietà,ma l’assicurazione e ancora sul nome del venditore,e scade il prossimo anno!Mi puo aggiungere nell assigurazione anche a me per non chiuderla???Se chiude ora l’assicurazione riceve i soldi per i 4 mesi rimasti??Grazie in anticipo!

  57. Salve! nel gennaio 2012 ho sospeso la polizza della mia auto, premetto che avevo effettuato il pagamento della polizza annuale e non semestrale, ad agosto 2012 ho richiesto la riattivazione e mi hanno detto che devo dare 54 euro per la riattivazione. secondo me è una somma esagerata, volevo sapere se era giusta da pagare o troppo elevata. grazie mille!!!

    • Alcuni contratti prevedono un conguaglio alla riattivazione della polizza. Non posso entrare nel merito dei costi ma Le faccio presente che negli ultimi mesi ci sono state delle variazioni di legge (tra cui il massimale minimo della responsabilità civile e la tassazione sull’rc). Tali variazioni possono aver fatto aumentare il relativo conguaglio.

  58. salve, vorrei rottamare la mia vecchia auto del 1990 per acquistarne una nuova. Sulla vecchia auto ho un’assicurazione assai vantaggiosa, prima classe e pago davvero poco. So che potrei trasferire la polizza dalla vecchia alla nuova ma il problema è che l’acquisto prevedo di farlo tra un anno. Potrei sospendere la polizza per quest’ anno in attesa dell’acquisto? In tal caso la vecchia automobile la devo conservare per forza da qualche parte o posso lo stesso rottamarla? grazie

    • Può sospendere la polizza: in genere da un minimo di tre mesi ad un massimo di 12 mesi.. attenzione a non andare oltre i termini. Tecnicamente dovrebbe tenere l’auto.. non è possibile mantenere in essere una polizza che corrisponde ad un mezzo rottamato, soprattutto per così tanto tempo.

  59. Ho l’auto ferma dal 13/12/2010 per motivi di lavoro all’estero.. pertanto non ho pagato più la polizza…. sono in prima classe , classe contrattuale 1L come risulta dall’attestato di rischio. Tra qualche anno dovrò nuovamente rinnovarla poiché rientro in patria, quanto tempo massimo posso ancora tenere la polizza non rinnovata senza perdere i benefici che ne derivano dalla classe di assegnazione??????….!!!! Pasquale

  60. Buonasera,innanzitutto complimenti e grazie della disponibilità.
    Espongo il quesito: ad ottobre 2011 mio marito ha rinnovato il contratto annuale con l’assicurazione e pagato la prima rata. A dicembre ha chiesto una sospensione causa ritiro della patente e sequestro del mezzo. Lo scorso maggio ha acquistato un’auto usata (gli hanno ridato al patente) e lo stesso assicuratore gli ha detto di non poter trasferire l’assicurazione dall’auto sequestrata e quella “nuova” e gli ha fatto stipulare un contratto ex novo (con legge bersani da mia classe di merito). Altro metodo per quanto riguarda l’assicurazione per il conducente: hanno trasferito quella attivata per l’auto posta sotto sequestro sull’auto acquistata a maggio (mantenendo le scadenze della prima polizza però). Vorrei capire se secondo lei tutto questo è corretto e un’altra cosa: a dicembre scadrà il periodo massimo di sospensione, hanno detto che si può riattivare l’assicurazione per un paio di giorni in modo da non perdere il residuo del premio già corrisposto. Ma fecendo così ci chiederanno il saldo della prima rata, no? e non c’è un modo per riavere il saldo del premio già corrisposto? (la macchina è tutt’ora sotto sequestro).
    Grazie,
    Sara

    • La procedura che hanno utilizzato è corretta. Non è possibile sostituire una polizza se non vi è un atto di vendita o similari.. Ammettiamo pure che avessero sostituito la vecchia polizza inserendo nel contratto il mezzo nuovo; nel momento in cui avviene il rilasci del mezzo sequestrato.. come lo si assicura? La Bersani non è possibile farla (poichè non vi è un passaggio di proprietà) e, anzi, stando alle regole partirebbe addirittura dalla classe universale 18! Discorso diverso per l’infortuni del conducente.. riguarda il settore non-auto ed ha regole differenti. Quindi Le conviene attivare la polizza per un paio di giorni (se è sospesa non Le chiedono il saldo della prima rata) per non far scadere l’annualità e riattivarla definitivamente nel momento del dissequestro.
      Spero di essere stato sufficientemente chiaro.. in sintesi comunque Le confermo che hanno attuato la procedura corretta.

      Buona serata

  61. chiedo scusa, ho una assicurazione in scadenza il 29 Ottobre. Vorremo chiedere la sospensione, è possibile farlo? Mancano 5 giorni alla scadenza. Grazie

  62. Alcuni anndi additero ho sospeso e riattivato prima della scadenza la polizza della mia x1/9 dell’84 (vettura con cui ho fatto ca 1000km anno dal 95′). Da allora non la ho assicurata e conservata in box. L’assicurazione sostiene che devo stipulare una nuova polizza! non avvevo mai fatto incidenti e l’attestato di rischio indica cu dalla 5 alla 4, scadenza polizza 30 06 2008. Nutro sfiducia dato che in passato ha 2 volte indebitaemnte alzata la classe in sinistri senza colpa su altra polizza, e non mi è stata mai riattribuita ne resituiti i premi… Mi sembra una menzogna che non possa assicurare la vettura in classe 4 dato che l’attestao di richio dovrebbe valere 5 anni. Che fare? non desidero perdere la classe raggiunta, desidero assicurae in 4 la X1/9 o altra vettura (ev la x1/9 con polizza sena bonus malus in primavera. Come si conteggiano i 5 annji di validità? quale è il dies aquo rilevante? la cessazione degli effetti dell’ultimo contratto o qualche altro riferimento? non miè chiaro ma sono sicuro che 5 anni non sono passati 30 giugno 2008!

  63. Salve,
    sulla mia auto avevo una assicurazione per 6 mesi, l’ho sospesa prima del termine perchè sono andato all’estero per lavoro. Devo riattivare l’assicurazione entro un anno dalla sospensione per non perdere la mia classe di merito?

  64. Salve io devo acustare una machine aziendale loro mi regalo anche la siguratione de la machina. Volio sapere nel giorno che io sono propietrio de la machina poso uzare la asiguratione che era sul la machina fino ala scadenta. Grazie.

  65. Gentile Salve
    Ho appena rinnovato l’assicurazione della Moto per la seconda semestralità ( 300 euro ) mi chiedono 120 euro per sospenderla visto che non la userò in inverno. Posso richiedere questa somma ? se si come mai così alta 120 euro su 300 euro quasi il 50%

    • Sinceramente dipende molto dal contratto che ha stipulato e quindi mi è difficile rispondere.. A volte se si è vicino alla scadenza semestrale, è possibile che venga richiesto un “conguaglio” ulteriore per la sospensione.. Mi spiace ma di più non posso dirLe.

      Buona giornata

  66. buongiorno ho avuto un sinistro (colpa mia) quest ultimo non risulta ancora nell ultimo attestato di rischio. Ho fatto preventivo in un altra compagnia dove comunque ho informato di questo sinistro che ancora non risulta ma l impiegata della nuova assicurazione ha detto che cambiando si perde l incidente e il preventivo è venuto molto più basso rispetto alla compagnia in cui ero: Volevo sapere se corrisponde a verità e se non potrei avere ripercussioni in futuro

    • In effetti chi Le fa la nuova polizza si deve basare sull’attestato di rischio che consegna; se non ci sono presenti sinistri non può inserirlo.. Probaboilmente le verrà inserito successivamente. Ad ogni modo non sta facendo irregolarità…

  67. Salve
    mi chiamo Michele, spiego il mio problema

    io il giorno 23 o 24 aprile 2012 ho venduto la mia auto tramite agenzia.

    1. all’indomani l’agenzia mi chiama e mi dice che l’acquirente non vuole pagare il cdp(come avevamo pattuito).
    2. io dalla mia riferisco che non vendo più l’auto (non si fa più nulla).
    3. però il giorno 23 o 24 ho inviato alla mia assicurazione il cdp (non ancora registrato), per la voltura sulla nuova auto.
    L’AUTO CHE L’ACQUIRENTE HA RINUNCIATO LA TENGO FERMA A CASA ed adesso viene il bello.
    4. il 26 novembre mi si guasta l’auto che guida mia moglie (auto ed altra polizza a me intestata) LA ROTTAMO.
    5. vado dall’assicuratore (altra agenzia stessa Societa) do il certificato di demolizione e chiedo la voltura della polizza.
    MI RISPONDE CHE SECONDO LA LEGGE BERSANI DEVO FARE IL CDP DA ME A MIA MOGLIE (IN DIVISIONE DEI BENI).
    COSA POSSO FARE?

    VOGLIO FARE IL CDP DA ME A ME MA L’AGENZIA NON ME LO PERMETTE(dice che sto fuori)

  68. Salve,
    vorrei sapere se debbo pagare il secondo semestre assicurativo mentre nel primo semestre già pagato mi è stato notificato un fermo amministrativo.Grazie

  69. Salve,
    vorrei sottoporLe una domanda in merito alla sospensione dell’assicurazione.

    Ho deciso di vendere la mia auto e mi sono affidato ad un rivenditore che la sta esponendo nel suo punto vendita.
    Questo signore mi ha consigliato di sospendere l’assicurazione visto che sto lasciando l’auto lì.
    Sono legato ad un’assicurazione online e ad oggi mancano poco più di 3 mesi alla scadenza della stessa.
    Essendo intenzionato a sospenderla e a recuperare, se possibile, il premio assicurativo pagato ma non goduto, vorrei chiederLe:

    come muovermi, se in questi casi di auto messa in vendita è fattibile sospendere l’assicurazione, come si viene “rimborsati” del premio, cosa comporta in toto la sospensione (cosa succede se la macchina è venduta? E se no?)

    Tra parentesi Le faccio presente che ho anche un’altra auto assicurata sempre con la stessa compagnia.

    La ringrazio anticipatamente per l’attenzione.

    Cordiali saluti

    • E’ possibile sospendere la polizza auto in qualsiasi momento (consegnanto tagliando e carta verde..). Nel momento in cui verrà venduto il mezzo, Le verrà rimborsato il premio non goduto escluso le tasse.

      Buona giornata

  70. Buongiorno,
    grazie intanto per la cortese disponibilità. Due domande: 1) ho sospeso una polizza su un autocarro. Non ho intenzione di riattivarla nè di passarla ad altro mezzo. Devo cmq fare la disdetta o alla mancata riattivazione si estingue la polizza? 2) Ho pagato ben oltre 500 euro per un motocliclo 151 cc. Ho SUBITO mandato lettera alla compagnia tradizionale dicendo di volermi avvalere del diritto di ripensamento e di voler revocare la polizza. Si può fare? Non ho a distanza di un mese ricevuto risposta.
    Buon lavoro. Cordiali saluti. giuseppe

  71. Salve premetto che sono un ex assicuratore del ramo vita con una piccola esperienza di 2 anni oggi mi sono recato a sospendere la mia assicurazione presso l’agenzia dove l’ho stipulata e mi sono sentito dire che non è possibile per la mia polizza effettuare la sospensione perchè non è inserita come clausola nella stessa. Sul momento non avendo tutta la documentazione necessaria mi è sembrato molto strano ma non ho fatto molte storie. mi è stato anche detto che è una clausola nuova cosa che ha attirato subito la mia attenzione io ero assicuratore nel 2007 e già veniva abitualmente applicata in agenzia. ora le chiedo cortesemente di indicarmi l’articolo del codice civile che permette la sospensione cosi da potermi recare nuovamente in agenzia e far valere i miei diritti. Premetto che la mia polizza è presso la carige come assicurazione ed è per uno scooter 150 cc. attendo una sua risposta e la ringrazio per la cortese attenzione.

    • Mi spiace ma temo che abbia ragione l’assicurazione.. Mi spiego meglio.. Nell’RCA della categoria delle autovetture la sospensione è inclusa obbligatoriamente in ogni contratto.. Nei motocicli invece è facoltativa ed è una clausola (a pagamento) accessoria. Probabilmente nella Sua polizza non è stata inclusa..

  72. gent. mo michele vorrei porgerLE un quesito: dopo aver subito e comunicato il furto dell’auto la mia agenzia mi ha riferito che avrebbe tenuto attivo (sospeso) il contratto per soli 15 giorni scaduti i quali se nn avessi assicurato un altra vettura avrei dovuto sottoscrivere un nuovo contratto con conseguente perdita di tutte le sottoclassi e subendo di conseguenza tutti gli aumenti conservando solo la classe di merito; al danno la beffa! E’ giusta la procedura? E se l’auto mi fosse stata ritrovata entro un mese? La ringrazio per l’attenzione e aspetto fiducioso i suoi consigli Saluti

    • Domanda: per caso il furto dell’auto è avvenuto in prossimità della scadenza del contratto (30 gg)? In tal caso non è possibile sospendere il contratto che andrà in scadenza.. Non conosco i meccanismi interni delle singole compagnie ma il Suo attestato e quindi la Sua classe di merito hanno cinque anni di validità.. Con tale documento può stipulare un nuovo contratto scegliendo tra i preventivi più favorevoli.. Anche se perde la “classe interna” non è detto che non trovi un’offerta migliore.

  73. Buongiorno,
    sono intestatario di una polizza rca moto sospendibile, che scadrà tra circa un mese.
    La moto da quest’anno è iscrivibile al registro storico pertanto potrei usufruire di una tariffa più vantaggiosa, solo che la pratica impiegerà circa 4 mesi per avere il certificato.
    Non vorrei fermare la moto.
    Posso rinnovare la polizza attuale (sospendibile), usufruirne per i tempi burocratici, quindi tra 4 mesi sospenderla ed attivare con altra compagnia la polizza per moto storica?
    Poi tra 4+12mesi chiederò il rimborso della polizza attuale non goduta.
    E’ un problema il fatto che avrei due polizze una attiva, l’altra sospesa, contemporaneamente sulla moto?

    • No, non è assolutamente possibile avere due polizze rca per lo stesso veicolo. Il contratto inoltre sarebbe sospeso e non annullato. Lei, salvo vendita o rottamazione del mezzo, deve portare a compimento 12 mesi di polizza attiva (l’annualità di contratto).

      Buona giornata

  74. buongiorno signor Michele,
    Posseggo diue auto a me intestate . Una mi è stata rubata un mese fa e l’Assicurazione ha congelato la polizza kasko . Ho chiesto di utilizzare l’importo restante per l’altra auto ma mi è stato detto che non era possibile e che mi conveniva non chiedere il rimborso perchè forse comprerò una nuova auto , e utilizzando la vecchia polizza non perderei le tasse dei 6 mesi restanti. La nuova macchina però , dovessi comperarla, avrà già un’assicurazione fiat per 6 mesi , dovrei perciò attendere altri 6 mesi . Cosa mi conviene fare? è vero che perderei le tasse per il periodo non utilizzato? perchè?
    grazie sin d’ora della sua professionalità
    Luigi

    • Si, è vero.. La compagnia assicurativa è solo un sostituto d’imposta.. Quando paga una polizza assicurativa nel premio è presente anche la tassazione che, in caso di restituzione del premio non goduto, non può essere restituita. Non capisco se la polizza fiat è anche rca o solo kasko.. se fosse solo Kasco, Le conviene subentrare nella polizza che ha sospeso e parlare con la compagnia per questo “doppione” di garanzia (che ad ogni modo non è possibile avere)…

  75. Salve vorrei porle una domanda. Si può sospendere l’assicurazione di un veicolo che ha causato un incidente e sono ancora in corso le trattive per il risarcimento dei terzi trasportati?
    Grazie mille!

  76. Salve,
    ho sospeso la mia assicurazione per 4 anni e 6 mesi. L’ho riattivata su un altra auto avendo rottamato la vecchia. A breve riceverò l’attestato di rischio dalla mia compagnia, che mi ha confermato la vecchia classe di merito; la domanda è: Cosa mi devo aspettare sulla sinistrosità pregressa in questi 5 anni?
    Grazie

      • Anch’io mi trovo in una situazione simile (sospensione di 4 anni): nell’attestato di rischio mi hanno confermato la classe di merito e nella sinistrosità pregressa risultano tutti “0” e non N.A o N.D.
        Si sono sbagliati? io ho pensato alla sinitrosità degli anni precedenti ai quattro della sospensione.
        Ed ora che vorrei cambiare assicurazione, con quell’attestato di rischio cosa faccio?

      • Facciamo un pò di chiarezza… Innanzitutto in questo caso non si può parlare di sospensione (in genere dopo 18 messi dalla sospensione il contratto si annulla e si perde la classe di merito). Lei non è stato assicurato per 4 e, visto che ora l’attestato di rischio può essere utilizzato per 5 anni, Le faranno una Bersani utilizzando la classe di merito che aveva… Ovviamente chi Le ha inserito gli “0” nella sinistrosità pregressa ha sbagliato (spero non volontariamente per cercare di abbassarLe il premio). Cosa fare? Per essere corretti dovrebbe avvisare la compagnia e l’intermediario che Le ha compilato l’attestato.. Nel caso fosse Lei ad aver compilato l’attestato (tramite una polizza on-line), tenga ben presente che la responsabilità ricadrà su di Lei rischiando una copertura parziale in caso di sinistro o persino nulla in caso di dolo nelle dichiarazione.
        Spero di averLe chiarito le idee sul da farsi..
        Cordiali saluti

  77. Salve,
    io ho seguito al suo consiglio (che riporto sotto), ho prima chiamato la compagnia assicurativa (che mi ha riferito di non preoccuparmi perchè non fa molta differenza o non c’è alcuna differenza nella loro compagnia tra N.A. e 0);
    Però ho comunque inviato una e-mail ai due indirizzi per le comunicazioni indicati dalla compagnia scrivendo tutto ciò che potevo scrivere riguardo la sinistrisità pregressa errata in cui risulta 0 invece di N.A. (questa e-mail prima dell’inizio di decorrenza della polizza)
    Ho scritto che sarei disposto a pagare la (eventuale) differenza di premio e che, nel caso io non la considerassi accettabile (troppo alta) farei in tempo al “ripensamento” (15 gg dal pagamento del premio – sono ancora all’interno di questa finestra).
    Mi hanno contattato telefonicamente il giorno dopo la comunicazione dicendo che “è tutto apposto, non si preoccupi”, ho chiesto che queste due righe fossero scritte via e-mail ma dopo 3 giorni, niente.
    ORA LE CHIEDO: il contratto è appena iniziato, i 15 gg per il ripensamento non sono passati, loro dicono di stare tranquilli, è tutt’ok.
    Cosa mi conviene fare: scrivere un altra comunicazione via e-mail, raccomandata, fax che riporti la loro telefonata? magari richiedere di ricevere una conferma scritta? oppure il fatto di aver scritto tutto mi fa stare veramente tranquillo e non devo fare altro?
    Grazie infinite

    Facciamo un pò di chiarezza… Innanzitutto in questo caso non si può parlare di sospensione (in genere dopo 18 messi dalla sospensione il contratto si annulla e si perde la classe di merito). Lei non è stato assicurato per 4 e, visto che ora l’attestato di rischio può essere utilizzato per 5 anni, Le faranno una Bersani utilizzando la classe di merito che aveva… Ovviamente chi Le ha inserito gli “0″ nella sinistrosità pregressa ha sbagliato (spero non volontariamente per cercare di abbassarLe il premio). Cosa fare? Per essere corretti dovrebbe avvisare la compagnia e l’intermediario che Le ha compilato l’attestato.. Nel caso fosse Lei ad aver compilato l’attestato (tramite una polizza on-line), tenga ben presente che la responsabilità ricadrà su di Lei rischiando una copertura parziale in caso di sinistro o persino nulla in caso di dolo nelle dichiarazione.
    Spero di averLe chiarito le idee sul da farsi..
    Cordiali saluti

    • Tenga da parte le e-mail inviate. Il Suo dovere l’ha fatto.. Se proprio proprio vuole stare tranquillo (e non avesse l’email certificata – PEC) invii anche un fax o una raccomandata.

      Cordiali saluti

  78. salve, io ho un problema, praticamente non sono riuscito a pagare il secondo semestre dell annualità,la scadenza del primo semestre è stato il 21/01/2013 quindi sommando i sei mesi totali mi mancano ancora 30 giorni d’assicurazione, pur sapendo che i mesi precedendi vengono automaticamente persi vorrei sapere se c è da pagare qualche mora, perche mi è stato chiesto 124 in piu da ciò che c è scritto sul contratto, crede che sia legale tutto ciò?oppure stanno cercandi di fregarmi?

  79. Gentile Michele,

    avevo una vecchia auto che è stata demolita e dal 2008 l’assicurazione non è stata pù pagata (abbiamno inoltrato opportuno attestato di demolizione alla compagnia assicurativa. A fine 2012, dopo aver ricevuto conferma dall’asicuratore che con la legge Bersani potevo utilizzare la stessa classe di merito (4) per un altra auto, ho fatto passaggio di proprietà per l’auto del mio convivente che stava pagando troppo ed ho riattivato, se così si può dire, la vecchia assicurazione. Il problema è che al momento della riattivazione mi avevano detto che la classe era la 4, adesso che devo rinnovare la polizza, tra 10 giorni, l’assicuratore mi dicei che sono passata a classe 6 perchè li precedenete attestato di rischio non aveva tenuto in considerazione di un sinistro del 2005. In sistanza mi chiedno di pagare ben 450 eurto in più? che devo fare

  80. E’ possibile che al momento della riattivazione nessuno si fosse accorto dell’incidente che adesso magicamente è apparso? Non si tratta di nascondere un informazione che per me sarebbe stata determinante? Se avessi saputo che la classe era quella, di certo non avrei speso 450€ per il passaggio di proprietà? Le sembra un comportamento serio da parte di una società? L’assicuratore mi ha detto che non c’era il modo di saperlo prima….Grazie per l’aiuto

    • Mi sembra un lasso di tempo alquanto lungo dal 2005 al 2008… c’erano stati problemi con il risarcimento di quel sinistro? Lei ha ragione ma forse Le conveniva segnalare all’intermediario che il sinistro non era segnato nell’attestato di rischio..

      • Grazie per la sua risposta. Purtroppo non sono stata io a fare l’incidente e quindi non potevo averne memoria. Dall’attestato di rischio che mi hanno inoltrato oggi risulta che sono stati pagati nel 2005,1100€. Poi per gli anni 2008-2013 nella sinistrosità pregressa è tutto riportato “00”. Le mie domanda è la seguente, è vero che l’assicuratore non poteva sapere questa cosa e che come mi ha detto il nuovo attestato di rischio si ha solo al momento del rinnovo? Io ho la sensaziomi che mi abbiano fregata, mi starò sbagliando?

  81. Salve a lei dott.Bevilacqua.Ho appreso per caso di avere dal 2008 un fermo amministrativo su di un mezzo di mia proprietà.vorrei sapere se è possibile chiedere a qualcuno il rimborso dell assicurazione ,come già è possibile per il bollo.ripeto ;non ero a conoscenza del fermo e ho continuato a circolare e a pagare le tasse del suddetto mezzo.cordiali saluti.

  82. buongiorno egr. dott. Bevilacqua, ho sospeso l’assicurazione (scadenza semestrale) dello scooter perché non più marciante, all’atto del pagamento del secondo semestre; dopo circa 4 mesi ho chiesto la riattivazione su altro scooter acquistato in seguito; pagato la differenza di premio adesso mi chiedo: l’annualità del contratto della polizza in sostituzione parte dal nuovo periodo oppure si rifà alla vecchia polizza? non so se sono stato chiaro ma ringrazio anticipatamente.maurizio colombrino

    • La scadenza sarà ora riferita al vecchio contratto posticipata del periodo della sospensione… mi spiego.. se il vecchio contratto in origine scedeva il 15 luglio ed è stato sospeso per 4 mesi, ora la nuova scadenza è il 15 novembre. Spero di essere stato chiaro.

      Buona giornata

      • dunque per poter disdire: vecchia polizza 08/8/2012-08/08/2013 sospesa il 11/02/2013 nuovo tagliando reca scadenza 28/12/2013, a tale data si considera conclusa l’annualità? grazie

      • Esatto (se è la scadenza annuale).. Si ricordi che il ramo rca auto non ha più bisogno di disdetta.. diverso invece il caso della infortuni conducente che potrebbe necessitare di invio di raccomandata anche due mesi prima..

        Buona giornata

  83. salve…mi scusi per il disturbo. avrei una domanda da porle: il papà di una mia amica è deceduto, quindi le è stato consigliato di sospendere la polizza RCA (in scadenza semestrale il 16 settembre prossimo) in attesa di decidere cosa farne: venderla o rottamarla. l’assicuratrice le ha detto che non si può sospendere perchè il contraente è morto e quindi non può firmare la sospensione (strano!!! quando andavano a pagare i vari rinnovi poteva andare e firmare chiunque). le ha anche detto che la rata semestrale di settembre, nel caso non dovessero venderla prima di quella data, decade automaticamente causa decesso presentando il certificato di morte. ma scusi: l’annullamento di un contratto non può essere fatto solo con la vendita o la demolizione? e poi…perchè non può essere sospesa? grazie mille.. Laura

    • Avete sei mesi di tempo per effettuare il passaggio di proprietà dell’auto..(non può rimanere oltre tale data intestata ad una persona deceduta). A quel punto potete fare ciò che volete a livello contrattuale.

  84. Buona sera poco tempo ho aquistato un auto che mi ha dato solo problemi adesso sono in causa con il concessionario e il mio avvocato a stabilito il blocco dellauto con visione prosdimamente del perito in tanto devo girare e mi chiedevo se fosse possibile passare quella poliza pagata un mese fa su un altra auto ? Magari avendo una dichiarazione dell’avvocato affermando l’esistenza dalla causa .

  85. Salve Dott.Bevilacqua
    La mia assicurazione scade il 27/12/13.
    La mia auto ha terminato di “esistere” quindi vorrei sospendere la polizza,le vorrei chiedere se ho diritto al rimborso dei due mesi rimanenti
    Grazie

    • Con un certificato di demolizione o di vendita Lei ha diritto allla restituzione del premio pagato e non goduto al netto delle tasse. Se ha intenzione di acquistare un nuovo mezzo a breve non Le conviene annullare la polizza (poichè perderebbe le tasse e l’annualità per lo sviluppo dell’attestato di rischio)..

      Buona giornata

  86. Salve, ho sospeso il giorno 11/12/2012 la mia polizza XXXXXXXXXXXX della moto, oggi 15/10/2013 la vorrei riattivare, ma l’agenzia mi ha detto che ha i computer fuori uso, possibile che non mi posso rivolgere a nessuna altra agenzia per farmi riattivare l’assicurazione, dato che ho un’estrema urgenza della mia moto??? Solo in Italia certe cose. Non basta avere pagato in anticipo, non basta pagare alla riattivazione un aumento fittizio, non basta non aver fatto mai incidenti alla fine devi sempre avere rogne.

    • Ogni agenzia ha la gestione del proprio portafoglio.. Un inconveniente può capitare a chiunque (probabilmente anche a Lei nel Suo lavoro).. Consiglio sempre di non arrivare all’ultimo minuto e di muoversi con anticipo, soprattutto se ha una necessità non rinviabile. Vi sono infine compagnie che non applicano un conguaglio alla riattivazione ma solo una lieve maggiorazione al momento della stipula del contratto con l’opzione della sospensione.

      Buona serata

  87. Salve, mio padre ha iscritto la sua auto all’ASI, in quanto diventata storica, siccome aveva bisogno di fare alcuni interventi di manutenzione, ha sospeso l’RCA. Ora, se stipula una RCA diversa da quella sospesa, con le agevolazioni del caso, quella sospesa, è possibile passarla o riattivarla se compra un’altra auto senza perdere così la classe di merito essendo in 1a? Avevo sentito dire che le compagnie richiedono l’attestato di demolizione, ma lui non vuole demolirla, la darebbe a me, che essendo suo figlio non pagherei. Oppure sarebbe meglio che stipulassi direttamente a mio nome la RCA per auto storica, e in questo caso, lui potrebbe passare quella sospesa su un’altra auto? Spero di essere stato chiaro. grazie

    • E’ possibile cambiare il mezzo assicurato in polizza soltanto per demolizione o allienazione. L’attestato segue la persona e non il mezzo.. Se convive ancora con Suo padre potrebbe prendere la stessa classe di merito tramite la legge Bersani..

  88. sto comprando un auto nuova e la polizza di quella vecchia scade tra tre mesi,si puo girare il rimanente nell’auto nuova(cambiando i dati)o devo pagare una nuova polizza? grazie per la cortese attenzione

  89. Buonasera,
    ho una polizza auto che ho sospeso nel mese di novembre (26/11/12) aveva scadenza maggio 2013. Il giorno 4/11/13 ho venduto l’auto. L’assicuratore non mi vuole rimborsare il premio da novembre a maggio, dicendo che e’ trascorso piu’ di un anno….. E’ corretto?

    • Se la matematica non è una opinione.. un anno non è passato… La polizza può essere sospesa da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 12 (anche se alcune compagnie arrivano a 18 mesi..). Se i dati sono corretti dovrebbero restituirLe il premio non goduto al netto delle tasse. Provi a scrivere all’ufficio reclami della compagnia. Se la risposta che non Le daranno non sarà soddisfacente potrà comunque interpellare l’IVASS.

  90. Salve , volevo chiederle , se io rottamo la macchina e chiudo il contratto assicurativo , se prendo la nuova macchina e volessi assicurarla con un altra compagnia posso tenere la classe di quella chiusa ?

    • Si. Inoltre se l’acquisto della nuova auto coincide con la rottamazione di quella vecchia, Le conviene tenere in essere la polizza e sostituire il mezzo nel contratto. In questo modo non perderà le imposte sul contratto già pagate.

  91. salve, mi hanno rubato l’auto e ritrovata 2 gg dopo con ingenti danni (auto non marciabile), ho chiesto la sospensione della polizza RCA alla mia assicurazione, ma mi è stata respinta in quanto avendo dichiarato il furto anche se ritrovata devo chiudere la polizza con rimborso da parte loro.
    Poi quando la macchina sarà marciante potrò assicurarla di nuovo riaprendo il contratto che sarà di nuovo di un anno.
    E’ possibile quanto dicono?

  92. Salve a tutti, vi scrivo per avere chiarimenti e magari una soluzione riguardante la storia che sto per raccontarvi. Praticamente da circa 2 anni ho la macchina sotto sequestro preventivo soggetta a confisca per guida in stato di ebrezza. adesso ho acquistato una nuova vettura, ma l’assicurazione dice che non posso usare la mia classe di merito fin quando non sono in possesso di un foglio di demolizione o un attestato di vendita della stessa!

    • Facciamo una precisazione.. può utilizzare la Sua classe di merito in base alla legge Bersani (tramite l’ultimo attestato valido).. quello che non può fare è subentrare nella vecchia polizza poiché è necessario una voltura o un certificato di rottamazione..

      • Ma in questo modo, se passeranno 5 anni, andrà a finire che perderò la mia classe di merito per colpa di una auto che non è più mia! Non sarebbe possibile usare la mia classe di merito accompagnata da un’autocertificazione di perdita di possesso? visto che la macchina è in attesa di confisca!

  93. Salve, mi chiamo Alessandra e racconto il mio episodio per avere informazioni su quello che mi è accaduto mia madre ha un fiat Punto di sua proprietà che praticamente non ha piu assicurato dal 2011 causa problemi di salute non ha potuto piu guidare quindi non abbiamo piu assicurato l’autovettura e il nostro attestato di rischio e in possesso della compagnia assicurativa la classe di merito era la 1 . La mia domanda è si puo richiedere l’attestato di rischio e si puo a suo tempo conservare anche la classe di merito o dopo questo tempo si perde tutto. grazie

  94. Salve, ho un dubbio riguardante una polizza rca a km, di quelle che ti installano la scatola nera e danno un tot km annui(nel mio caso 3.000). La polizza scade il giorno 8 Luglio. Finora sono stati percorsi 2.500 km. Se io volessi cambiare compagnia e non rinnovare, per poter smontare la loro scatola devo comunque aspettare l’ultimo giorno di copertura? Perchè se mi anticipassi di una settimana potrebbero “contestarmi” che nell’ultima settimana avrei potuto sforare i 3000?

    • assolutamente si.. stipuli il nuovo contratto (alla data di scadenza o entro i 15 gg successivi) e solo dopo tolga il dispositivo. Oltre alla contestazione dei km (problema minore), potrebbero rifiutarle una parte di risarcimento in caso di sinistro.

  95. quindi per legge mi spettano i 15 giorni di tolleranza dopo la scadenza? Altrimenti come potrei andare a stipulare la nuova polizza, recarmi dall’installatore per le operazioni di smontaggio ecc?

      • per quanto riguarda la disinstallazione della scatola nera, sul mio contratto leggo che devo recarmi in un qualsiasi centro viasat e versare 84 euro per lo smontaggio. Ma la “legge Monti” del 2012 dice testuali parole “Nel caso in cui l’assicurato acconsenta all’installazione di meccanismi elettronici che registrano l’attività del veicolo, denominati scatola nera o equivalenti, o ulteriori dispositivi..i costi di installazione, disinstallazione, sostituzione, funzionamento e portabilità sono a carico delle compagnie”
        quindi ciò che è scritto sul contratto è nullo. Cosa dicono le compagnie in merito, hanno un cavillo cui aggrapparsi?

      • Non cerchiamo sempre e per forza “i cavilli” nelle assicurazioni.. la maggior parte delle responsabilità è degli intermediari che non sono chiari ed esaustivi (spesso anche incompetenti) al momento della stipula.. Poi ci sono i principi dettati dal codice civile e dal codice delle assicurazioni private che moltissimi ignorano.
        Nel suo caso sinceramente non mi ricordo se la legge Monti fosse retroattiva.. ad ogni modo provi a chiamare la compagnia e a farsi dare delucidazioni. Secondo me comunque non dovrebbe pagare. Ci tenga aggiornati sugli sviluppi.

        Grazie

      • la legge Monti è entrata in vigore nel Marzo 2012 per cui il problema della retroattività non si pone, io ho stipulato a Luglio 2013. La terrò informato sull’evolversi della situazione che credo interessi a molti, a presto grazie

  96. Salve! La mia macchina esattamente tre mesi fa, ovvero il 16 Marzo, è stata sottoposta a fermo amministrativo e oggi, trascorso il tempo del fermo, andrò in caserma per farmi consegnare il libretto di circolazione. Il 29 Marzo mi sono recato presso la mia agenzia assicurativa per sospendere l’assicurazione durante l’arco del fermo amministrativo ma purtroppo anche in questo caso dovrei aspettare tre mesi, dunque ancora 13 giorni. Se mi recassi presso l’agenzia oggi stesso, c’è la possibilità, anche tramite pagamento di una penale, che possa rientrare in possesso dell’assicurazione? Grazie!

    • No, se non rimane sospesa almeno tre mesi la sospensione è nulla e perde i mesi in cui l’auto è stata ferma. Provi a calcolare la spesa mensile della polizza e valuti se le conviene o meno..

  97. salve la mia domamda e questa la mia assicurazione e scaduta il 29 07 2010 e poiche le assicurazioni sono care non ho più assicurato la mia macchina premetto che ho la prima classe mi potrebbe dire se e esatto che l attestato di rischio scade il 2015 e quindi ho un altro anno di tempo per non perdere la 1 classe grazie

  98. Salve! La mia domanda è questa nel mese di giugno c.a. ho effettuato un preventivo online con la compagnia ********* ass., trovando il prezzo conveniente ho provveduto ad effettuare il pagamento utilizzando la mia postepay, all’invio della documentazione richiesta, venivo informato che il prezzo non era più quello preventivato ma bensì molto più alto, quindi informavo la stessa che non ero più interessato alla polizza e contestualmente richiedevo la restituzione della somma versata, rassicurandomi che a breve mi sarebbe stata restituita.
    Ad oggi non ho nulla ricevuto. Sono obbligati alla restituzione della somma da me versata e quali sono le tempistiche. Anticipatamente la ringrazio

    • Non mi sono chiari i tempi della proposta e dell’accettazione del rischio e il motivo della variazione del premio. Ad ogni modo se la polizza non è stata stipulata e c’è stato un errore procedurale (confermato dalla dichiarazione di rimborso della compagnia). Provi a contattare l’amministrazione e se non le viene dato il rimborso nelle prossime settimane mandi una raccomandata all’IVASS mettendo la compagnia in copia conoscenza.

  99. Salve volevo sottoporle questa questione. Per motivi economici non ho pagato la seconda semestralità della mia polizza rca. Il contratto ora è scaduto da poco. Vorrei riattivare l’assicurazione cosa devo fare? Come posso mantenere la classe di merito ?
    Grazie

  100. la ringrazio anticipatamente dell’eventuale risposta.
    Ho una polizza rca annuale in classe CU1 con una compagnia telefonica rinnovata ad Aprile 2014 con premio lordo pari a circa 310€
    E’ possibile che per subentrare in detta polizza avendo rottamato il veicolo (per cause meccaniche), con un altro identico (intendo stessa marca, modello e caratteristiche tecniche: 1400cc 55kw) ma di due anni più nuovo (2/2003), mi si chieda un conguaglio di circa 60€, che più le imposte diventeranno circa 70€ ??
    Aumento che si ripercuoterà nei rinnovi futuri !!!!!!
    grazie e complimenti per la sua competenza e disponibilità.

    paolo

  101. Salve, ho una polizza assicurativa per una moto..
    premio semestrale 417 euro
    scadenza della seconda semestralità 17/12/14
    per il semplice fatto di non avere la liquidità per rimettere in sesto la moto(motore) e sono stato con gesso per 2 mesi non ho neanche pensato al fatto che andasse sospesa la polizza…per il semplice ragionamento che se la polizza non viene pagata e quindi la moto è priva di copertura assicurativa,ho lasciato perdere.
    ora la compagnia comincia a tartassare l’anima per il pagamento piu una mora di 40 euro…la moto è inutilizzata in garage e non mi pare tanto logico andare a pagare un’assicurazione per un veicolo fermo…cosa mi consiglia di fare?

    • Contrattualmente è ininfluente che la moto sia in garage inutilizzabile. Si ha diritto all’annullamento del contratto e la restituzione del premio pagato e non goduto solo in caso di vendita e rottamazione (ovviamente dal giorno in cui avviene uno di questi due casi). Avendo firmato un contratto deve rispettare i suoi obblighi e pagare il premio.

  102. Buongiorno,
    non trovando un caso simile nei commenti precedenti provo a scriverle per ottenere un parere qualificato.

    Mio marito possiede:
    – un’utilitaria intestata unicamente a lui;
    – un camper intestato a lui, alla sorella e alla madre (intestazione frutto della successione del padre venuto a amncare qualche anno fa).

    Entrambi i mezzi sono assicurati con la stessa compagnia e dal momento che il camper viene utilizzato unicamente nel periodo estivo per questo si ricorre frequentemente alla sospensione.
    La sorella di mio marito a ottobre 2014 si è recata in compagnia per richiedere, firmare e consegnare i documenti per la sospensione dell’RCAuto del camper. Detto e fatto,

    Ad aprile 2015, in prossimità della scadenza annuale dell’RCAuto della propria utilitaria, mio marito si reca presso la compagnia in quanto stranamente non stava pervenendo mezzo posta il promemoria per il pagamento.

    Lì scopre:
    – che a ottobre 2014 la signorina cui si era rivolta sua sorella aveva, per sbaglio, sospeso l’RCAuto dell’utilitaria di mio marito anzichè del camper: a questo proposito abbiamo in mano l’attestato di sospensione firmato da sua sorella (lei non si era accorta delle targhe sbagliate) per l’utilitaria su cui non ha alcun titolo;
    – chiaramente tutto questo tempo la compagnia aveva iin mano la documentazione del camper e non dell’utilitaria;
    – nel frattempo da un paio di giorno è arrivata alla sorella di mio marito la lettere di promemoria per il pagamento della polizza auto del camper che doveva essere sospsesa.

    Ieri quando mio marito si è recato in compagnia, la signorina, cercando di metterlo in apprensione per il fatto che stava girando con un’auto con l’RCAuto sospesa, l’ha indotto a firmare la modulistica per la riattivazione (non me lo dica, ne sono convinta: non avrebbe dovuto firmare!): mi ha detto che si è stampato il nuovo tagliando e la nuova carta verde e che la signorina si è trattenuta tutto.

    Ora le chiedo come è possibile procedere nei confronti di questa compagnia perché ritengo inammissibile il loro comportamento: hanno sospeso senza titoli (firma di mio maito e documenti utilitaria) la polizza di un’utilitaria che ha continuato a circolare per 6 mesi e indotto mio marito a firmare la riattivazione di una polizza che lui non ha mai sospeso (senza consegnargli alcun documento di ricevuta) e per giunta perviene da pagare il premio di RCAuto del camper che doveva essere “sospeso”.

    • Innanzitutto è bene sapere che se suo marito girava con i tagliandi dell’auto in proprio possesso, in caso di incidente la compagnia avrebbe dovuto rispondere in egual misura. In teoria la compagnia non poteva sospendere il mezzo senza avere i tagliandi giusti in proprio possesso. Purtroppo, come dice lei, suo marito ha firmato la riattivazione e ha consegnato i vecchi tagliandi.. quindi ora sono tornati nella “regolarità”.. A questo punto chiederei un colloquio con l’Agente e troverei un modo pacifico per recuperare la differenza spesa..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...